Volkswagen Amarok, si parte da 24.600 euro

VW Italia ha comunicato i prezzi del nuovo pick-up, disponibile da subito con due turbodiesel 2 litri da 122 e 163 cv.

Amarok, il pick up by Volkswagen

Altre foto »

Volkswagen continua ad allargare la propria gamma ad ogni nicchia di mercato e sferra l'attacco ad un segmento fino ad ora in terreno esclusivo dei giapponesi: quello dei pick-up. Da oggi Toyota Hilux, Mitsubishi L200, Mazda BT-50, Nissan Navara, Ford Ranger e le concorrenti cinesi e indiane avranno un temibile avversario marchiato tedesco, sebbene Volkswagen lo assembli in Argentina, nel continente d'elezione per questo tipo di veicoli.

Pick-up all'europea

Pensato dunque per l'America, ma progettato ed importato pure in Europa, l'Amarok si presenta con delle misure generose, una meccanica robusta e delle finiture non certo lussuose, all'insegna della praticità e della solidità di un veicolo pensato per i lavori pesanti. Disponibile dai prossimi giorni nella rete di vendita dei veicoli commerciali, Amarok si presenta come un veicolo "duro e puro" già al primo sguardo, grazie a linee semplici e superfici pulite che mettono al bando inutili fronzoli e sottolineano i muscolosi passaruota, garantedo al contempo uno stile senza tempo.

Motorizzazioni da 122 e 163 CV

In Italia sarà commercializzato in versione doppia cabina, con 4 porte. L'altezza del corpo vettura fa presumere buone prestazioni fuori stradistiche, variabili a seconda della destinazione d'uso: è disponibile la trazione integrale 4Motion permanente, la trazione integrale 4Motion inseribile o la trazione semplice sull'assale posteriore 4x2. Analogamente si può scegliere fra due differenti livelli di potenza del propulsore turbodiesel 2 litri: un tranquillo TDI da 122 cv oppure un possente Biturbo BiTDI capace di 163 cv.

Prezzi da 24.635 euro

L'entry-level, proposta a 24.635 euro, propone un allestimento piuttosto spartano, privo pure del climatizzatore, ordinabile su opzione a 1.106 euro. Passando alla Trendline, a fronte di un prezzo meno competitivo (27.580 euro) si acquista un mezzo dotato di tutti i confort di una normale berlina, mentre aggiungendo ancora 4.915 euro si arriva alla Highline, completa di Climatronic, radio CD MP3, vetri oscurati, cruise control e gancio traino.  

La 122 cv a trazione integrale è disponibile a partire da 26.550 euro in allestimento base, la trazione permanente è proposta allo stesso prezzo della inseribile. Con 28.700 euro invece ci si può potrare a casa la versione più potente, che supera i 33 mila euro nella versione top di gamma, la 2.0 BiTDI Highline 4Motion. Nel complesso l'Amarok presenta ampie possibilità di personalizzazione ed un listino prezzi perfettamente allineato a quello delle concorrenti, di volta in volta conveniente o meno a seconda della versione e della dotazione presa in considerazione.

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Zuanni | 14 marzo 2011

Altro su Volkswagen

Volkswagen: altri 4,3 miliardi di dollari per il dieselgate
Attualità

Volkswagen: altri 4,3 miliardi di dollari per il dieselgate

Dopo i 15 miliardi di giugno altri 4,3 miliardi per uscire dallo scandalo

Volkswagen Tiguan Allspace: debutta al Salone di Detroit
Anteprime

Volkswagen Tiguan Allspace: debutta al Salone di Detroit

Al NAIAS l'inedita versione a passo lungo e tre file di sedili che prepara il debutto negli Usa della Tiguan recentemente rinnovata in Europa.

Volkswagen ID Buzz Concept al Salone di Detroit 2017
Concept

Volkswagen ID Buzz Concept al Salone di Detroit 2017

L’erede spirituale del mitico Bulli vanta una sofisticata meccanica elettrica e risulta dotato dell’ormai immancabile guida autonoma.