Land Rover Discovery Sport e Jaguar F-Type AWD: primo contatto

Abbiamo provato sui passi innevati del Trentino le nuove Land Rover Discovery Sport e Jaguar F-Type AWD.

Land Rover Discovery Sport, Ride & Drive

Altre foto »

Discovery Sport e F-Type AWD sono le ultime novità da poco disponibili in concessionaria a marchio Jaguar e Land Rover, le abbiamo provate sui passi innevati del Trentino nell'alta valle del Primiero.

Land Rover Discovery Sport: spazio all'azione

Chi l'ha detto che un'auto adatta ad un uso familiare debba essere per forza ingombrante e poco appetibile dal punto di vista estetico? La Land Rover Discovery Sport, risponde alle esigenze della clientela desiderosa di spazio a bordo offrendo nel contempo dimensioni compatte ed una linea dal profilo accattivante. Infatti, la lunghezza di questa vettura a ruote alte è di 4.590 mm, ma grazie ad un passo di 2.741 mm, l'abitacolo risulta capiente offrendo addirittura la possibilità dei 7 posti. L'estetica invece, strizza l'occhio alla più modaiola Evoque, soprattutto nel frontale con i gruppi ottici avvolgenti ed il taglio della calandra che riprendono lo stile della sorella glamour.

Con un Cx di 0,36, la possibilità, unica nella categoria, di avere i due posti supplementari, ed un bagagliaio che può variare di volume in base alle esigenze, anche in virtù della seconda fila di sedili scorrevoli, la Discovery Sport ha diverse frecce al proprio arco. Entrando si notano subito i rivestimenti di alta qualità, la HSE Luxury per esempio è l'unica della sua classe ad avere il rivestimento superiore della plancia e dei pannelli porta in pelle con tanto d'impunture a doppio ago. Inoltre, i più esigenti possono personalizzare l'interno con l'illuminazione d'atmosfera configurabile.

Costruita con acciaio ad alta resistenza, acciaio ultraresistente al boro, ed alluminio leggero, il SUV in questione presenta sospensioni anteriori a molle elicoidali, con bracci inferiori in acciaio e fusi a snodo in alluminio ed un nuovo assale posteriore multilink che consente di avere un grande tenuta sull'asfalto ed un'ottima escursione delle ruote quando si affrontano i terreni impervi.  

Grazie ai 212 mm di luce libera da terra, ed angoli di attacco, dosso ed uscita rispettivamente di 25, 31 e 21 gradi, abbiamo potuto superare ostacoli molto impegnativi; fermo restando che le versioni 4x4 possono affrontare pendenze anche di 45°, ovvero fino a 14° in più dei SUV concorrenti, e che, in situazioni estreme la sezione inferiore del paraurti anteriore può essere asportata per migliorare ulteriormente l'angolo di attacco. Ovviamente, non ci siamo spinti a tanto, ma abbiamo potuto apprezzare le notevoli doti in off-road di questo SUV per tutta la famiglia e ideale per il tempo libero.

Ogni Discovery Sport, è bene ricordarlo, è disponibile con il Sistema di trazione integrale Efficient Driveline della Land Rover, che varia senza soluzione di continuità la distribuzione della coppia fra gli assali. Sulle varianti SD4 e TD4 a cinque posti invece, è possibile avere anche la rivoluzionaria tecnologia Active Driveline, la quale consente di passare, a seconda delle condizioni, dalla trazione 4x4 alla 4x2, e viceversa, offrendo nel contempo, sia i consumi di una 4x2, che le capacità fuoristradistiche di una 4x4. Inoltre, grazie al Terrain Response è possibile selezionare quattro programmi di guida: Guida generica; Erba/ghiaia/neve; Fango e solchi; Sabbia. Ma non è tutto: la modalità Dynamic, è disponibile in opzione, solo nel caso in cui vengano montati gli Ammortizzatori Adaptive Dynamics MagneRide.

Forte di due turbodiesel da 2.2 litri, rispettivamente, il TD4 da 150 CV e 420 Nm ed l'SD4 da 190 CV e 420 Nm, la Discovery Sport può essere spinta anche da un 2 litri turbo benzina da 240 CV e 340 Nm. Inoltre, presenta due tipologie di trasmissione: un cambio manuale a 6 rapporti ed uno automatico ZF a 9 marce. Quest'ultimo, di serie sulla variante a benzina, può essere scelto in opzione per le turbodiesel.

Al volante: sicura in ogni condizione

La guida della Discovery Sport è risultata agile nonostante le ruote alte, merito delle sospensioni posteriori che fanno la differenza nei tratti guidati, ma l'aspetto che maggiormente ci ha colpito dell'auto è la sua capacità di procedere in maniera spedita e senza intoppo anche di fronte agli ostacoli più impegnativi.

Grazie alla sua proverbiale trazione integrale ed al Terrain Response, adattarla ad ogni situazione di marcia è un gioco da ragazzi e, anche sulla neve, si viaggia in totale tranquillità mentre la tecnologia presente sotto il pianale compie innumerevoli magie per assicurare la massima sicurezza a guidatore e passeggeri.

Prezzi a partire da 35.600 euro

I prezzi per questa vettura tanto elegante quanto poliedrica, vanno dai 35.600 euro della TD4 S, ai 56.100 euro della HSE Luxury spinta dal 2 litri turbo a benzina. Chiaramente, si tratta di una forbice molto ampia, ma una 2.2 TD4 SE da 150 CV con navigatore e sensori di parcheggio di serie, ovvero una versione furba per rapporto listino/dotazione, ha un costo di 40.100 euro.

Jaguar F-type AWD: sportività integrale

Dopo aver provato la Land Rover Discovery Sport, la nostra esperienza di guida integrale è proseguita con la nuova e affascinante Jaguar F-Type AWD.

Esteticamente, l'auto si riconosce per il nuovo cofano a conchiglia con tanto di bombatura centrale più profonda, e per le nuove prese d'aria che conferiscono alla vettura un carattere ancora più deciso della variante a trazione posteriore. Ma la novità più interessante è quella nascosta sotto l'intrigante corpo vettura, il cosiddetto Intelligent Driveline Dynamics (IDD). Si tratta di un dispositivo che gestisce l'interazione tra l'AWD, il differenziale elettronico posteriore attivo (EAD) o il differenziale meccanico a slittamento limitato nei modelli V6 S, il TVbB (Torque Vectoring by Breking), e il sistema Dynamic Stability Control (DSC). Detta così può risultare complicata, ma possiamo assicurarvi che alla guida tutto questo dialogo elettronico si traduce nell'avere la giusta dose di coppia sui due assali a seconda delle condizioni del fondo stradale. In questo modo l'esperienza al volante risulta sempre coinvolgente, e l'auto infonde sicurezza anche quando la strada ed il meteo potrebbero scoraggiare qualsiasi guidatore medio dal mettersi in viaggio.

Disponibile sia con 3.0 V6 da 380 CV e 460 Nm di coppia, che con il 5.0 V8 da 550 CV e 680 Nm, la Jaguar F-Type AWD può essere ordinata in configurazione coupè o spider con un listino che va da 88.760 euro ed arriva a 123.930 euro.

Se vuoi aggiornamenti su LAND ROVER DISCOVERY SPORT E JAGUAR F-TYPE AWD: PRIMO CONTATTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Nuove Volvo S90 e V90: tutto secondo tradizione

Nuove Volvo S90 e V90: tutto secondo tradizione

Nessun passo falso per le ammiraglie di Volvo che vanno a contrastare la concorrenza premium in versione grande berlina e station wagon.

Kia Niro 2016: il SUV coreano diventa ibrido

Kia Niro 2016: il SUV coreano diventa ibrido

L'inedito crossover ibrido della Casa di Seul si fa apprezzare per la sua dotazione tecnologica che fa da contorno ad una sofisticata meccanica.

Suzuki S-Cross, porte aperte il 24 e 25 settembre

Suzuki S-Cross, porte aperte il 24 e 25 settembre

Il nuovo SUV Suzuki S-Cross potrà essere acquistato nella fase di lancio al prezzo promozionale di 15.190 euro.