Nuova Ford Focus 2018: svelata la quarta generazione

La nuova Focus è figlia di un progetto completamente nuovo che punta a offrire comfort e versatilità attingendo alle più sofisticate tecnologie.

Nuova Ford Focus 2018: svelata la quarta generazione

Tutto su: Ford Focus

di Francesco Donnici

11 aprile 2018

La Casa dell’Ovale blu ha svelato l’attesissima quarta generazione della Ford Focus, una delle hatchback di segmento “C” più apprezzate e vendute in Europa, dove dal 1998 è stata distribuita in oltre 16 milioni di unità. Dal punto di vista estetico la nuova Focus cambia completamente, ma senza rivoluzioni, infatti il design del rinnovato modello sembra più una evoluzione di quello della generazione che sostituisce. La mascherina a nido d’ape che separa i proiettori allungati e avvolgenti regala un tocco di grinta che non guasta mai, mentre l’andamento delle fiancate offrono una sensazione di solidità, così come la zona posteriore caratterizzata da proiettori ad andamento orizzontale, oltre ad essere enfatizzata dal generoso spoiler che sovrasta il lunotto.

Quindi, nonostante l’apparenza, il progetto della nuova Focus risulta totalmente nuovo e porta al debutto la nuova piattaforma globale C2 che verrà utilizzata in futuro anche su altri modelli del marchio e che offre un ottimo compromesso tra abitabilità interna e compattezza delle dimensioni esterne. La vettura viene declinata nelle tradizionali varianti di carrozzeria cinque porte e station wagon, a cui si aggiunge una variante chiamata Active ispirata ai crossover. La nuova Focus misura 4,38 metri (+2 cm rispetto alla precedente generazione) che diventano 4,67 metri (+11 cm) per la variante station wagon, mentre il generoso passo di 2,71 metri offre un’ottima abitabilità interna.

La nuova Ford Focus risulta disponibile in quattro diverse versioni: la entry-level Titanium, la versione sportiveggiante S-Line, la variante lussuosa Vignale e la già citata Active che porta in dote un assetto più alto di 3 cm e numerosi dettagli estetici ispirati ai SUV e crossover, come le protezioni in plastica non verniciata per la carrozzeria e i paracolpi per il pianale della vettura.

Il cockpit della vettura risulta ordinato e ben fruibile, con il display da 8 pollici dedicato all’impianto di infotainment posizionato nella parte superiore della console centrale per una migliore visibilità. Il dispositivo mette a disposizione  la connettività per smartphone Apple CarPlay e Android Auto e le funzioni della navigazione satellitare connessa.  Sotto il display del sistema multimediale troviamo le bocchette d’aerazione che separano i comandi della climatizzazione e quelli dell’impianto audio.

La dotazione della vettura che può essere ulteriormente arricchita con sofisticati dispositivi elettronici tra cui l’head up display, il cruise control adattivo (funziona fino a 200 km/h) con funzione stop&go per i rallentamenti, il sistema che permette il mantenimento automatico della corsia, la frenata automatica d’emergenza, il dispositivo che evita o minimizza i pericoli di collisione sterzando in modo automatico ed il sistema di parcheggio automatico evoluto capace di eseguire le manovre di posteggio in modo autonomo in uno spazio lungo appena 1,1 metri in più della vettura.

La meccanica e l’elettronica possono essere modificati per una guida personalizzata grazie ai settaggi il Normal, Eco e Sport. L’offerta di motorizzazioni prevede invece la presenza del benzina tre cilindri 1.0 EcoBoost, declinato negli step di potenza da 100 e 125 CV. Sul fronte dei diesel  troviamo i nuovi motori EcoBlue: si parte dal 1.5 litri, disponibile nelle potenze da 95 e 120 CV, mentre al top di gamma troviamo il 2.0 litri da 150 CV. La vettura viene proposta con un cambio manuale o in alternativa con una trasmissione automatica a 8 rapporti.

La nuova Ford Focus debutterà sul mercato a giugno in versione 5 porte, proposta ad un prezzo di partenza di 20.000 euro, la variante familiare arriverà subito dopo, mentre la crossover “Active” sarà disponibile a partire da ottobre.