Ford Focus 1.5 Ecoblue Active e 1.5 Ecoboost Vignale: la prova su strada

Due modi di essere della compatta dell’Ovale Blu poliedrica o elegante per essere pronta a soddisfare gli automobilisti più esigenti

Con la Active strizza l’occhio al mondo dei SUV, mentre con la Vignale si veste elegante: stiamo parlando della nuova Ford Focus, un’auto capace di rispondere ad ogni esigenza del mercato con varianti differenti. Abbiamo provato entrambe le versioni della compatta dell’Ovale Blu con le valide motorizzazioni 1.5 diesel e benzina, per coglierne ogni differenza.

Esterni: la Active gioca all’off-road, la Vignale punta sull’eleganza

Se la Active vanta dettagli da off-road, come le protezioni del sottoscocca che si estendono anche ai passaruota, a cui aggiunge gli elementi in nero quali la calandra, le calotte dei retrovisori e le barre portatutto, ed un assetto rialzato di 30 mm; la Vignale indossa l’abito elegante in cui spiccano la calandra specifica, i cerchi in lega dedicati, le cromature nel paraurti anteriore, sulla linea di cintura e nella zona sottoporta. Completa il quadro la scritta Vignale tra i gruppi ottici posteriori.

Interni: sellerie e altri dettagli fanno la differenza

L’abitacolo della Active mette in mostra la selleria in tessuto Active, le soglie battitacco dedicate, ed il comando che consente di variare le modalità di guida per affrontare anche situazioni impegnative con scarsa aderenza. Quello della Vignale invece è contraddistinto dalla selleria in pelle con finiture specifiche, dall’utilizzo di materiali di qualità superiore per la plancia e dalle cuciture a contrasto con le tonalità degli interni. Per il resto, lo spazio rimane valido per 5 persone, con 375 litri utili di bagagliaio, ben sfruttabili, e ampliabili fino a 1.354 litri.

Al volante: caratteri differenti con prestazioni brillanti

Sotto il cofano della Active pulsa il 1.5 turbodiesel da 120 CV e 300 Nm, mentre la Vignale risponde con il 1.5 turbo benzina da 150 CV e 240 Nm, ma entrambe sono equipaggiate con il nuovo cambio automatico ad 8 rapporti. Il primo spinge bene, anche se in accelerazione si fa sentire, mentre il secondo è ancora più sportivo, e consente uno scatto da 0 a 100 km/h più rapido di oltre 1 secondo. Il diesel si sposa alla perfezione con la Active e consente percorrenze importanti, intorno ai 18 km/l, il benzina è adatto ad un’auto elegante e prestazionale con il baricentro più basso anche se paga un’autonomia inferiore con una media di 15 km/l. Chiaramente, selezionando le modalità Active e Trail, la Active può cavarsela bene dove la Vignale farebbe fatica, riducendo lo slittamento nelle partenze sui fondi a bassa aderenza, o agevolando l’agilità dell’auto sui terreni sterrati limitando l’intervento dell’ABS. Sia la Active che la Vignale sono molto curate dal punto di vista della sicurezza attiva grazie alla presenza degli ultimi dispositivi presenti sul mercato riuniti nel Co-Pilot.

Prezzo: 29.600 euro per la Active e 32.100 euro per la Vignale

A livello di costi la Focus Active automatica con il 1.5 Ecoblue parte da 29.600 euro, mentre la Vignale 1.5 Ecoboost automatica parte da 32.100 euro. Si tratta di costi differenti per due vetture simili ma profondamente diverse nell’indole e nella destinazione d’uso.

Ford Focus 1.5 Ecoblue Active e 1.5 Ecoboost Vignale: la prova su strada Vedi tutte le immagini
7.5
7.5
8
7.5
7
7.5

Pro

I Video di Motori.it

Ford Ecosport: video e scheda tecnica

Altri contenuti