Nuova Ford Focus ST: emozioni per tutti i giorni

La nuova generazione della Focus ST regala forti emozioni sportive ma nello stesso tempo si adatta perfettamente alla guida quotidiana.

La quarta generazione della Ford Focus ST – sviluppata con la preziosa collaborazione del reparto Ford Performance – ripropone una formula di grande successo capace di mescolare le prestazioni di un’auto sportiva con la facilità di utilizzo e la fruibilità di un’automobile compatta dotata di cinque porte. La clientela potrà scegliere tra due differenti motorizzazioni: chi macina molti chilometri potrà optare per la versione equipaggiata con il propulsore diesel 2.0 litri EcoBlue, mentre chi desidera prestazioni ancora più emozionanti potrà puntare sul benzina 2.3 litri EcoBoost, capace di sprigionare 280 CV.

Estetica grintosa

La Focus ST sfoggia un’estetica sportiva che tradisce le elevate prestazioni della vettura, senza però cadere in un’eccessiva vistosità. Il frontale sfoggia una griglia di inedita concezione sviluppata per raffreddare al meglio il propulsore, mentre più in basso spicca uno splitter pronunciato, in grado di ottimizzare l’efficienza aerodinamica. Quest’ultima viene coadiuvata anche dallo spoiler posteriore e dall’estrattore d’aria che ingloba i due terminali istallati ai lati di quest’ultimo. L’effetto scenico viene completato dal set di cerchi in lega specifici da 19 pollici, da cui si intravedono le pinze di colore rosso dell’impianto frenante. La vettura può essere personalizzata scegliendo tra sette differenti livree, tra cui spiccano il Ford Performance Blue e l’Orange Fury.

La sportività del corpo vettura si riflette anche nell’abitacolo dove si apprezzano i sedili anteriori ad alto contenimento realizzati dagli specialisti della Recaro e rivestiti in pelle o tessuto. Anche il volante con fondo piatto e il pomello del cambio risultano rivestiti in pelle, mentre non mancano i pedali e i battitacco in alluminio. La strumentazione combina elementi analogici circolari con un display che fornisce numerose informazioni utili alla guida, mentre al centro della console troviamo lo schermo da 7 pollici dedicato al sistema di infotainment. Quest’ultimo permette di controllare la navigazione GPS, l’impianto audio e la connettività per smartphone, mentre subito sotto troviamo i comodi comandi della climatizzazione automatica.

Motori: potenza fino a 280 CV

Come accennato in precedenza, la Focus ST viene offerta sia con una motorizzazione diesel che con una a benzina. L’offerta si apre con il 2.0 litri diesel EcoBlue, capace di scaricare sulla trazione anteriore 190 CV e 400 Nm di coppia, tramite l’uso di un cambio manuale a sei marce. Secondo i dati rilasciati dalla Casa, la ST EcoBlue scatta da 0 a 100 km/h in soli 7,6 secondi e raggiunge una velocità massima di 220 km/h. Al vertice troviamo il poderoso 4 cilindri 2.3 litri EcoBoost da 280 CV e 420 Nm di coppia che può essere abbinato al manuale a sei marce o in alternativa all’automatico sette rapporti. Le prestazioni dichiarate parlano di una velocità massima di 250 km/h e di uno scatto da 0 a 100 km/h effettuato in meno di 6 secondi.

Assetto entusiasmante

Per gestire al meglio le elevate prestazioni del mezzo, i tecnici di Ford Performance sono intervenuti sulle molle degli ammortizzatori dotandole di attuatori capaci di incrementare la rigidità all’anteriore del 20% e all’asse posteriore del 13%. Grazie al sistema Continuously Controlled Damping (CCD), l’altezza delle sospensioni viene monitorata in maniera automatica ogni 2 millisecondi, così come la posizione della scocca e gli input di sterzo e di frenata per regolare lo smorzamento. A queste modifiche sviluppate per migliorare l’handling della vettura si aggiunge anche lo sterzo ottimizzato con angoli diversi per ottenere una maggiore precisione e sensibilità.

La variante EcoBoost da 280 CV può contare sul differenziale elettronico a slittamento limitato (eLSD), capace di contrastare un eventuale slittamento che potrebbe limitare l’accelerazione durante la percorrenza e l’uscita in curva.

L’impianto frenante sfrutta invece dischi ventilati anteriori da 330 mm, “morsi” da pinze con doppio pistoncino, mentre i dischi posteriori sono da 302 mm. Sulla versione diesel troviamo il controllo dinamico della trazione in curva (Torque Vectoring Control) che agisce sui freni per controllare la velocità di rotazione tra le ruote all’interno della curva.

Performance Pack

Nella dotazione che equipaggia la Focus ST spicca senza ombra di dubbio il Performance Pack che permette al guidatore di selezionare 4 differenti modalità di guida: Slippery/Wet, Normal, Sport e Track. A seconda del settaggio scelto, il “cervello elettronico” dell’auto agisce sul controllo elettronico della stabilità, sull’acceleratore e sullo sterzo, oltre ad intervenire anche sulla taratura delle sospensioni e sul sound degli scarichi. Il Performance Pack mete a disposizione anche la funzione Launch Control per ottenere partenze fulminee senza far slittare gli pneumatici.

Su strada la vettura si rivela camaleontica: se si desidera un’andatura tranquilla si rivela comoda e poco rumorosa, ma se si selezionano i settaggi più sportivi la risposta del motore da 280 CV diventa rabbiosa e l’assetto coadiuvato da un ottimo telaio e dall’elettronica permette di affrontare le curve più impegnative a velocità molto sostenute. Queste caratteristiche, unite alla presenza di un cambio manuale preciso e rapido negli innesti, a freni difficili da affaticare e ad un sound estremamente coinvolgente, rendono la Focus ST un bolide da amare.

Prezzi Ford Focus ST

La nuova Ford Focus ST viene offerta ad un prezzo di listino che parte da 37.850 euro per la versione a turbo benzina Ecoboost da 280 CV, mentre la variante diesel 2.0 Ecoblue 190 CV viene offerta da 38.850 euro. La versione 2.3 EcoBoost con cambio automatico a sette rapporti è invece offerta al prezzo di 40.350 euro.

Ford Focus 1.5 Ecoblue Active e 1.5 Ecoboost Vignale: la prova su strada Vedi tutte le immagini
Altri contenuti