Fiat Panda 4×4, prezzi da 16.950 euro

Primo contatto con la nuova Fiat Panda 4×4. Rispetto al passato diventa più silenziosa, comoda e in fuoristrada mostra doti da prima della classe.

Fiat Panda 4x4, prezzi da 16.950 euro

di Simonluca Pini

18 ottobre 2012

Primo contatto con la nuova Fiat Panda 4×4. Rispetto al passato diventa più silenziosa, comoda e in fuoristrada mostra doti da prima della classe.

Presentata in anteprima al Salone di Parigi 2012 la nuova Fiat Panda 4×4 si fa conoscere a 360 gradi sul tracciato di Balocco. Pronta ad essere testata insieme alla nuova Fiat Panda Trekking, la terza generazione del Pandino 4×4 arriverà nelle concessionarie a partire dal prossimo weekend al prezzo di 16.950 euro in abbinamento alla motorizzazione 1.3 Multijet II da 75 cavalli mentre il listino della Fiat Panda 4×4 benzina TwinAir Turbo da 85 cavalli sarà comunicato a breve.

Nuova Fiat Panda 4×4

Unica vettura nel segmento A disponibile in versione a trazione integrale, la nuova Fiat Panda 4×4 rispetto al modello precedente assume le sembianze da mini SUV e punta a diventare la “prima macchina” per un’importante fetta di clientela. Proposta in versione a cinque porte, la nuova Panda 4×4 misura 3.68 metri in lunghezza, 1.67 in larghezza, 1.60 in altezza con un passo di 2.30 metri. Gli interni riprendono lo stile visto sulla versione a due ruote motrici ad eccezione di una tonalità verde per la cornice della strumentazione e il tascone porta-oggetti, sedili in tessuto nelle tonalità verde, sabbia e zucca con inserti in eco-pelle (presente anche sui pannelli porta) e un mobiletto alto sul tunnel centrale.

Motorizzazioni Fiat Panda 4×4

La Panda 4×4 è disponibile in due motorizzazioni entrambe dotate di Start&Stop. La versione benzina abbandona il motore 1.2 Fire della precedente versione e monta il nuovo 0.9 TwinAir Turbo da 85 cavalli, aumentando la coppia del 40% grazie ai 145 Nm disponibili. Abbinata al cambio manuale a sei rapporti con prima marcia accorciata, per garantire migliori prestazioni nelle partenze in salita, la nuova Panda 4×4 a benzina dichiara uno scatto da 0 a 100km/h in 12.1 secondi, un consumo nel ciclo combinato di 4.9 l/100km ed emissioni di anidride carbonica pari a 114 g/km. Passando alla motorizzazione alimentata a gasolio troviamo la Fiat Panda 4×4 1.3 Multijet II 75 cavalli a 4000 g/min con una coppia di 190 Nm a soli 1500 giri/minuto. Dotata di DPF di serie, la versione diesel assicura un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 14.5 secondi (contro i 16.5 della versione precedente), consumi di 4.7 litri per 100 km e 125 g/km di anidride carbonica.

Dotazione di serie full optional

Commercializzata al prezzo di 16.950 euro la nuova Fiat Panda 4×4 arriva nelle concessionarie montando di serie sistema ESC con ELD, climatizzatore manuale, radio CD/MP3, cerchi in lega bruniti da 15 pollici, pneumatici 175/65 R15 M+S, retrovisori elettrici, chiusura centralizzata con telecomando e poggiatesta posteriore. Tra gli optional disponibili troviamo “City Brake Control”, sedile posteriore scorrevole e Blue&Me TomTom2 Live.

Fiat City Brake Control

La nuova gamma Panda frena automaticamente. Grazie al nuovo sistema City Brake Control la vettura è in grado di arrestarsi senza l’intervento del guidatore fino a 30 km/h in caso di ostacoli. A seconda di diversi parametri come la dinamica del veicolo e l’angolo di sterzo il CBC può evitare completamente l’urto (Collision Avoidance) o ridurre i danni (Collision Mitigation). Il City Brake Control integra le funzioni Automatic Emergency Braking (AEB), Prefill e Brake Assist. Il primo entra in azione con una frenata d’emergenza, il secondo prepara l’impianto frenante per assicurare una rapida risposta e il Brake Assist è in grado di riconoscere le situazioni di emergenza e modificare la risposta del pedale del freno.

Fiat Panda 4×4, prova su strada

Prima di scoprire le doti in fuoristrada della nuova Fiat Panda 4×4 decidiamo di scoprire se gli ingegneri Fiat sono riusciti ad eliminare i principali difetti della precedente generazione, ovvero prestazioni “fiacche” e un abitacolo troppo rumoroso. Al volante della versione MultiJet II 75 arriva la conferma. Le prestazioni finalmente non fanno rimpiangere le motorizzazioni a due ruote motrici, il rollio in curva non è mai eccessivo e l’insonorizzazione è più che soddisfacente. Ora però è il momento di fare sul serio e mettere le gomme del Pandino tra fango e sassi. Sul percorso offroad di Balocco la nuova Panda 4×4 stupisce per l’agilità con cui supera ostacoli normalmente affrontati da fuoristrada come la Jeep Wrangler, grazie ad angoli di 21° all’anteriore (attacco), 36° in uscita e 20° dosso. La trazione integrale Torque on Demand entra in funzione automaticamente e il sistema ELD (Electronic Locking Differential) aiuta nella partenze a bassa aderenza, frenando le ruote che perdono aderenza e trasferendo la trazione su quelle che hanno maggior presa. Attivabile tramite un pulsante davanti alla leva del cambio, l’ELD entra in funzione sotto la soglia dei 50 km/h.

Fiat Panda Trekking, prezzi da 15.200 euro

Battezzata City Utility Vehicle, la nuova Fiat Panda Trekking è il primo CUV di casa Fiat. Nata pensando a chi usa l’auto prevalentemente in città ma vuole affrontare percorsi a bassa aderenza in tutta sicurezza, la Panda Trekking abbina la trazione anteriore con tecnologia Traction+ ad un look fortemente ispirato alla Panda 4×4. Sotto al cofano disponibile motorizzazioni 0.9 TwinAir Turbo da 85 cavalli in vendita a 15.200 euro, TwinAir Turbo Natural Power 80 CV a 17.450 euro e 1.3 MultiJet II 75 cavalli al prezzo di 15.900 euro, tutti abbinati al cambio manuale a cinque rapporti.

Panda Trekking, City Utility Vehicle

Esteticamente la Fiat Panda Trekking riprende lo stile della versione a trazione integrale ad eccezione dei cerchi in lega in alluminio e non bruniti e dall’eliminazione dello skid plate silver. Optando per il look 4×4 arrivano i nuovi colori esterni arancio Sicilia pastello e verde Toscana metallizzato. Gli interni aggiungono a quanto presente sulle versioni 4×2 una variante verde per sulla cornice strumentazione e tascone porta-oggetti, sedili in inserti in eco-pelle nelle tonalità verde,sabbia e zucca, pannelli porta con dettagli in eco pelle e nuovo vano portaoggetti sul tunnel centrale.

Fiat Panda Trekking, prova su strada

Basterà il sistema Traction+ a non far rimpiangere la trazione integrale della Panda 4×4? Dopo averla provata sul circuito sterrato di Balocco la nostra risposta è affermativa. Dimenticatevi ovviamente twist da fuoristrada o pendenze del 45% (anche se gli angoli sono simili alla 4×4) ma la Fiat Panda Trekking con Traction+ se la cava alla grande in molte situazioni dove diversi suv a due ruote motrici in commercio si pianterebbero. Nel dettaglio il Traction+ simula elettronicamente il comportamento di un differenziale autobloccante elettromeccanico. Inoltre il sistema si attiva fino a 30 km/h con un apposito tasto sulla plancia.