Audi A4 by ABT, fino a 380 CV

L’elaboratore di Kempten si concentra sulla gamma dell’Audi A4, trasformando la berlina tedesca in un bolide dalla grande personalità.

Audi A4 by ABT, fino a 380 CV

Tutto su: Audi A4

di Francesco Donnici

16 giugno 2013

L’elaboratore di Kempten si concentra sulla gamma dell’Audi A4, trasformando la berlina tedesca in un bolide dalla grande personalità.

Quando parliamo di personalizzazione estetica e meccanica dei modelli Audi, il primo nome che viene in mente è senza dubbio quello del tuner ABT, da sempre specializzato nella trasformazione dei modelli della Casa dei quattro anelli. L’ultimo lavoro dell’elaboratore tedesco ha interessato la A4, declinata sia in versione berlina che station wagon. La media della Casa di Ingolstadt è stata oggetto di modifiche estetiche e meccanica da parte dell’atelier di Kempten, capaci di regalarle una nuova vitalità ed un’inedita immagine sportiva.

>> Guarda le immagini ufficiali dell’Audi A4 by ABT

Esteticamente la vettura guadagna un completo body kit aerodinamico che comprende uno [glossario:spoiler] anteriore particolarmente profilato e [glossario:minigonne] laterali riviste, mentre la zona posteriore è stata incattivita con un piccolo [glossario:alettone] e un inedito [glossario:estrattore] d’aria che ingloba quattro minacciosi scarichi sportivi in acciaio inox. Il kit viene completato da un nuovo assetto sportivo dotato di molle più rigide e corte, abbinato a cerchi in lega dal colore brunito, disponibili nelle misure da 19 e 20 pollici.

Se la parte estetica lascia intendere le doti sportive di questa vettura, i kit di preparazione dedicati ai propulsori della A4 non lasciano dubbi sulle capacità “racing” di questo modello opportunamente modificato. Sul fronte dei propulsori a benzina, ABT propone i TFSI 1.8 litri e 2.0 litri, potenziati rispettivamente da 170 a 211 CV e da 225 a 270 CV, grazie ad alcuni interventi mirati come la sostituzione della centralina elettronica. Al top di gamma troviamo il generoso propulsore 3.0 litri TFSI potenziato di ben 108 CV, per un totale di 380 CV e 500 Nm di coppia massima. Per quanto riguarda le unità diesel, il preparatore tedesco ha messo le mani sul tranquillo 2.0 litri TDI da 140 CV portandolo fino a quota 205 CV, mentre il 3.0 litri TDI è stato trasformato in un vero “mostro” di potenza, capace di passare dai 245 CV originali, fino ad un picco di 300 CV.