ESP obbligatorio dal 2011

Secondo la decisione del Parlamento Europeo il controllo elettronico della stabilità sarà obbligatorio a partire da Novembre 2011

Il Parlamento Europeo, nell'ambito di un pacchetto di norme volto alla riduzione delle morti in incidenti stradali ed alla riduzione dell'impatto ambientale, ha introdotto una normativa che renderà obbligatorio il controllo elettronico della stabilità su tutte le nuove vetture immatricolate nell'Unione Europea.

La decisione è stata ratificata il 10 Marzo del 2009 in seguito ad alcuni studi in cui è stato accertato che l'80% degli incidenti dovuti alla perdita di aderenza del veicolo potrebbero essere evitati se l'auto avessero il controllo elettronico della stabilità (ESP). Si inizierà dai nuovi modelli di auto presentati dopo il Novembre 2011 e a distanza di tre anni l'obbligo sarà esteso a tutti i veicoli di nuova immatricolazione venduti nell'Unione Europea

Il sistema ESP integra anche il controllo del bloccaggio delle ruote (ABS) e della trazione (TCS) e assiste il guidatore se il veicolo a causa di una perdita di aderenza inizia a sbandare, frenando opportunamente le ruote per stabilizzare l'assetto ed evitare pericolose perdite di controllo da parte del guidatore.

Oltre all'introduzione del ESP, nel pacchetto varato dal Parlamento Europeo sono presenti anche altre misure: dal 2013 ci sarà l'obbligo di adottare i sistemi di aiuto alla frenata d'emergenza e pneumatici con bassa resistenza al rotolamento per i veicoli di oltre 3,5 tonnellate di massa.

La nuova normativa non modificherà il trend del mercato, visto che nel 2008 ben il 51% delle nuove auto vendute nell'Unione Europea montava il sistema ESP, percentuale che sale fino all'81% per le auto vendute in Germania. In Italia, secondo i dati ACI, la percentuale è del 48%.

Se vuoi aggiornamenti su ESP OBBLIGATORIO DAL 2011 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Audi, Nvidia e Mobileye: intelligenza artificiale per la guida autonoma

Audi, Nvidia e Mobileye: intelligenza artificiale per la guida autonoma

Audi in collaborazione con i partner NVIDIA e Mobileye prosegue il suo sviluppo relativo all’intelligenza artificiale applicata alla guida autonoma.

Il Gruppo PSA studia la connessione 5G

Il Gruppo PSA studia la connessione 5G

Siglato un accordo di collaborazione con Ericsson ed Orange per un nuovo progetto.

Ford e Toyota: insieme per uniformare le applicazioni bordo

Ford e Toyota: insieme per uniformare le applicazioni bordo

I due colossi collaborano per dar vita ad una piattaforma dedicata alle app.