Servizi di navigazione: alleanza Microsoft-TomTom

Siglata partnership per portare le tecnologie di geolocalizzazione TomTom sulla piattaforma Azure di Microsoft.

Servizi di navigazione: alleanza Microsoft-TomTom

di Francesco Giorgi

16 dicembre 2016

Siglata partnership per portare le tecnologie di geolocalizzazione TomTom sulla piattaforma Azure di Microsoft.

L’unione fra due big player dell’informatica e dei sistemi di navigazione finalizzata alla realizzazione di nuovi servizi smart HD, destinati a trasformare le operazioni di creazione e gestione di applicazioni enterprise, mobile, web e “Internet of Things” che sono strettamente dipendenti dalla geolocalizzazione.

Si tratta, nel dettaglio, della partnership siglata nelle scorse ore da Microsoft e TomTom: obiettivo principale dell’agreement è rendere disponibili i servizi di localizzazione di livello “enterprise” sulla piattaforma Azure di Microsoft, a sua volta basata su mappe, traffico e software di navigazione TomTom; quest’ultima intende implementare i propri servizi in Azure, in modo da rendere più agevoli agli sviluppatori e operazioni di realizzazione applicazioni enterprise, Web, per device mobili e per l'”Internet delle cose”. È chiaro che lo sviluppo dei nuovi servizi potrà portare alla creazione di nuove funzionalità per i sistemi di guida autonoma.

“La localizzazione sta diventando sempre più rapidamente una componente critica di una vasta gamma di applicazioni e servizi. La collaborazione con Microsoft porterà la nostra tecnologia ad una comunità di sviluppatori molto più ampia su una piattaforma con cui hanno già familiarità”, indica Luca Tammaccaro, Vice President Dach & Italy di TomTom.

“Rendere i servizi di TomTom disponibili attraverso la piattaforma cloud di Microsoft Azure permetterà agli sviluppatori e ai nostri clienti di rendere la localizzazione una parte fondamentale delle loro applicazioni cloud-based”, ha dichiarato Peggy Johnson, EVP del Business Development di Microsoft.

Oltre alla partnership con TomTom, Microsoft ha recentemente sottoscritto accordi di collaborazione tecnologica con Esri e con il partner di lunga data HERE (le cui mappe vengono già impiegate da Bing, Cortana, Windows e Office).