Alfa Romeo Giulia: due muletti avvistati ad Amsterdam

Due muletti della nuova Alfa Romeo Giulia sono stati avvistati durante alcune prove per le strade di Amsterdam.

Alfa Romeo Giulia: due muletti avvistati ad Amsterdam

di Giuseppe Cutrone

18 gennaio 2016

Due muletti della nuova Alfa Romeo Giulia sono stati avvistati durante alcune prove per le strade di Amsterdam.

L’Alfa Romeo Giulia prosegue il suo percorso di avvicinamento al mercato, dov’è attesa il prossimo autunno con il pesante obiettivo di rilanciare definitivamente il marchio di Arese. Nel frattempo, alcuni muletti della berlina sono impegnati su strada per affinare gli ultimi dettagli prima dell’avvio della produzione e una conferma di questi “lavori in corso” arriva dai Paesi Bassi. 

Due esemplari della nuova Alfa Romeo Giulia sono stati infatti avvistati per le strade di Amsterdam e sono stati subito ripresi in video da un passante. Nei pochi fotogrammi a disposizione si nota il passaggio di un primo muletto senza camuffature in quanto si tratta della versione Quadrifoglio, cioè la variante più sportiva presentata al pubblico qualche mese fa che si porrà al vertice dell’offerta.

Il secondo esemplare, invece, è caratterizzato dalla tipica livrea mimetica bianca e nera dei muletti ed è chiaramente una versione più “tranquilla”, in quanto appare privo dei dettagli sportivi, come il [glossario:diffusore] posteriore, l’impianto di scarico doppio e le prese d’aria sul cofano, che caratterizzano la più potente Giulia Quadrifoglio

Alfa Romeo non ha ancora comunicato i dettagli della gamma Giulia, per cui in questo periodo si sprecano le ipotesi sui motori che equipaggeranno i vari allestimenti della berlina italiana. Le voci più accreditate ipotizzano la presenza di un’unità diesel V6 e di altre varianti dotate del 2.2 [glossario:multijet] in tre diversi livelli di potenza da 150, 180 e 210 cavalli.  

Oltre alla trazione integrale, la nuova Alfa Giulia dovrebbe contare sul motore a benzina 2.0 GME T4 nelle versioni da 200, 250 e 280 cavalli, mentre per i cambi si parla di un manuale a sei rapporti e di un automatico a sette o ad otto velocità. È invece ufficiale il V6 2.9 biturbo della Quadrifoglio Verde che assicura una potenza di ben 510 cavalli.