Incidente mortale Tesla, cosa è successo 40 secondi prima dello schianto

La ricostruzione di un portavoce della società alla CNN

Cosa è successo durante l’incidente mortale che ha visto una Tesla Model S schiantarsi sotto il rimorchio di un tir, frantumando il parabrezza dell’auto e causando la morte di un uomo? L’inchiesta è ancora in corso, qualche risposta la potremo avere non prima di fine estate ma un portavoce della società americana, intervistato dalla CNN ha ricostruito i 40 secondi che hanno preceduto l’impatto, dimostrando come sia stata la distrazione del guidatore ad essere fatale.

Passati 15 secondi dall’avviso acustico e visivo, l’Autopilot si è disinserito e le mani del conducente non erano ancora sul volante. L’Autosteer avrebbe avviato la procedura che adotta in questi casi: silenziare la radio, rallentamento dell’auto e invio di segnali visivi e sonori al guidatore. Quest’ultimo ha risposto prendendo in mano il volante solamente 11 secondi prima dell’impatto che gli è costato la vita. Se solo avesse preso in mano la guida prima sarebbe riuscito a sterzare e cosi salvarsi. Questa è solo una teoria, le indagini stabiliranno la verità.

Se vuoi aggiornamenti su INCIDENTE MORTALE TESLA, COSA È SUCCESSO 40 SECONDI PRIMA DELLO SCHIANTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 15 luglio 2016

Vedi anche

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Due morti alla Targa Florio: rally annullato

Le vittime sono il pilota messinese Mauro Amendolia ed il commissario di gara Giuseppe Laganà

Formula E a Roma ad aprile 2018

Formula E a Roma ad aprile 2018

Via libera dal Campidoglio: per un triennio la competizione approderà nella Capitale

Incidente in Formula 4, Billy Monger perde entrambe le gambe

Incidente in Formula 4, Billy Monger perde entrambe le gambe

Il giovanissimo pilota inglese, 17 anni, si è scontrato con la vettura di Patrik Pasma