Aggressioni Forze dell’Ordine, Carabinieri i più colpiti

L’osservatorio Asaps ha diffuso i dati del primo semestre 2015 sul numero delle aggressioni subite dalle forze dell’ordine.

Aggressioni Forze dell'Ordine, Carabinieri i più colpiti

di Giovanni Mercadante

08 settembre 2015

L’osservatorio Asaps ha diffuso i dati del primo semestre 2015 sul numero delle aggressioni subite dalle forze dell’ordine.

L’osservatorio Asaps (Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale) ha diffuso i dati del primo semestre 2015 sul numero delle aggressioni subite dalle forze dell’ordine. In leggero calo rispetto al 2014, si sono registrate 1091 aggressioni nei confronti di poliziotti, carabinieri, agenti di polizia municipale e altre forze di polizia (escludendo le manifestazione di ordine pubblico tra cui gli stadi e i No Expo ecc..).

L’argine di contenimento delle divise rispetto alla violenza che si manifesta ogni giorno sulle strade è sempre più fragile – ha spiegato il presidente di Asaps, Giordano Biserni- Allora ci ripetiamo. Tutto questo avviene nell’indifferenza pressoché totale dell’opinione pubblica e della stessa politica. Posizione pericolosa e ingenua. Del dilagare della violenza contro le divise sulla strada dovrebbero invece preoccuparsi per primi i cittadini ancor più degli agenti e carabinieri perché dopo l’argine ci sono loro come destinatari e vittime di una violenza sempre più tracotante e ormai di fatto impunita“.

I più colpiti dagli episodi di violenza sono stati i carabinieri con il 50,8% delle aggressioni. Si calcola, in media, che nel nostro paese ogni 4 ore un operatore di polizia finisce in ospedale riportando molto spesso conseguenze fisiche anche molto gravi. Gli episodi avvenuti al nord sono stati 484 (44,4%), al centro 263 (24,1%) e al sud 344 (31,5%). In 399 casi gli aggressori erano ubriachi o drogati.

 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...