Noleggiavano auto di lusso ma non pagavano tasse: i furbetti della targa estera

Tre imprenditori denunciati per frode al fisco: avrebbero evaso 7 mln di euro.

Frode al fisco di circa 7 milioni di euro. Con questa accusa tre imprenditori sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza di Caserta per aver, nel corso degli ultimi 5 anni, costituito società all'estero tramite prestanome (Polonia, Repubblica Ceca) alle quali sarebbero state intestate auto come Ferrari, Porsche, Mercedes, Bmw, Audi che a loro volta venivano noleggiate o vendute in Italia tramite altre società cosiddette "filtro".

In questo modo, i tre imprenditori non dichiaravano al fisco i profitti che traevano dai noleggi e dalle vendite e il risparmio permetteva loro di praticare prezzi notevolmente inferiori rispetto alle aziende concorrenti e quindi anti-concorrenziali.

Dalle indagini è inoltre emerso che la multe che venivano elevate alle auto, non venivano pagate poiché venivano inviate alla società proprietaria all'estero. Le accuse sono di dichiarazione fraudolenta per gli imprenditori, la Guardia di Finanza adesso si sposta sui clienti: già 250 le persone denunciate.

 

Se vuoi aggiornamenti su NOLEGGIAVANO AUTO DI LUSSO MA NON PAGAVANO TASSE: I FURBETTI DELLA TARGA ESTERA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 20 maggio 2015

Vedi anche

Guida autonoma, Uber sospende i test

Guida autonoma, Uber sospende i test

La decisione dopo un incidente accaduto a Tempe, in Arizona

Duellava con le supercar a bordo di una moto: 2 anni di carcere

Duellava con le supercar a bordo di una moto: 2 anni di carcere

Eugene Edward McMahel, militare americano di stanza a Vicenza noto on line come Max Wrist, riprendeva le sue imprese per poi caricarle su Youtube

Alfa Romeo Giulia Milano, in Cina 33" per venderne 350 online

Alfa Romeo Giulia Milano, in Cina 33" per venderne 350 online

E' accaduto durante un evento promosso da Alibaba, il "Tmall Super Brand Day"