F1, Red Bull: Vettel firma fino al 2014

Il campione del mondo in carica ha rinnovato per 3 anni il contratto con la Red Bull. Rimandato quindi l’approdo in Ferrari.

Formula 1: mondiale 2010 da record

Altre foto »

Il campione del mondo in carica ha rinnovato il suo contratto che lo lega alla Red Bull, legandosi al team austriaco fino al 2014: è una notizia che cambia i futuri scenari della F1. Il rinnovato connubio Red Bull-Vettel, che avviene in concomitanza con un contratto che blinda il progettista Adrian Newey, allontana l'ipotesi di un passaggio imminente del campione tedesco nella scuderia di Maranello e scongiura una difficile convivenza con Alonso.

"E' stata una decisione di comune accordo. Entrambe le parti volevano continuare la collaborazione, per cui non era un grosso problema", ha spiegato il consulente della Red Bull, Helmut Marko. L'annuncio ha riportato un clima disteso nella squadra campione del mondo in carica che si appresta a debuttare al Melbourne con la monoposto che tutti reputano favorita.

A questo proposito Vettel ci tiene a dire la sua cercando di mantenere, almeno per il momento, il basso profilo. "Se la nostra vettura è vincente? Una vettura è vincente quando taglia il traguardo per prima. Siamo veloci e la vettura è affidabile quindi siamo fiduciosi. Ma ora andiamo in pista per vedere chi ha fatto meglio il suo dovere durante l'inverno".

Se vuoi aggiornamenti su F1, RED BULL: VETTEL FIRMA FINO AL 2014 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 14 marzo 2011

Vedi anche

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

F1 2017: parte un mondiale tutto nuovo

Domenica a Melbourne si inizia a fare sul serio con la prima gara del 2017

Rally: in Messico vince la Citroen

Rally: in Messico vince la Citroen

Kris Meeke è il re del Sud America ma Ogier diventa leader del mondiale con il secondo posto

F1, test a Barcellona: Raikkonen e Ferrari davanti alla Mercedes di Hamilton

F1, test a Barcellona: Raikkonen e Ferrari davanti alla Mercedes di Hamilton

Avvincente testa a testa Ferrari – Mercedes: dopo la leadership mattutina di Hamilton, è Raikkonen il più veloce nella seconda giornata di prove.