F1, Red Bull: entrambi i piloti puntano al titolo

Sia Vettel che Webber sono ancora convinti di essere pienamente in corsa per il mondiale

Si accende il confronto in casa Red Bull ora che Vettel è più vicino in classifica e Webber sogna il mondiale. Per tutto l'anno la monoposto austriaca è stata la più veloce del lotto, mentre il duello intestino tra i suoi piloti ha consentito ai vari Alonso ed Hamilton di rimanere in corsa per il titolo piloti. Quando mancano solo tre gare alla fine della stagione, il patron della scuderia, Dietrich Mateschitz, non ha nessuna intenzione di far recitare il ruolo di seconda guida ad uno dei suoi piloti e si appresta a godersi il duello in pista.

"Sebastian sembra avere un vantaggio su Mark - spiega - se parliamo di velocità. Webber invece ha un vantaggio in classifica, vedremo se sarà sufficiente per consentirgli di vincere il titolo. Da parte nostra non ci saranno ordini di squadra. Chi farà meno errori o si dimostrerà più veloce alla fine dovrebbe vincere". Parole chiare, che smontano in un lampo tutta l'operazione diplomatica degli ultimi mesi, e accendono i riflettori su un duello casalingo tutto da gustare.

Nella speranza che entrambi i piloti abbiano una monoposto all'altezza delle aspettative, vedremo se Vettel riuscirà a resistere alla pressione di Webber e se quest'ultimo saprà amministrare il suo vantaggio in classifica. Nel frattempo la lotta tra i due potrebbe avvantaggiare Alonso che ha raggiunto un ottimo feeling con la sua monoposto.

Se vuoi aggiornamenti su F1, RED BULL: ENTRAMBI I PILOTI PUNTANO AL TITOLO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 20 ottobre 2010

Vedi anche

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Rally: tragedia a Montecarlo, muore uno spettatore

Hayden Paddon al volante della sua Hyundai è stato protagonista di un terribile incidente che ha provocato a morte di uno spettatore.

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il motorsport dice addio a Mario Poltronieri

Il popolarissimo telecronista della F.1 è scomparso ieri a 87 anni nella sua abitazione di Milano. Una vita a tu per tu con l'automobilismo sportivo.

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

F1: la Williams conferma il ritorno di Massa

Un ritiro che di fatto... non c'è mai stato: per sostituire Bottas approdato in Mercedes, la Williams sigla un contratto con il driver paulista.