Le Mans, podio Audi: prima, seconda e terza

Le vetture tedesche conquistano le prime tre posizioni della leggendaria 24 Ore approfittando dei problemi tecnici occorsi alle Peugeot

Le Mans, podio Audi: prima, seconda e terza

Tutto su: Audi

di Valerio Verdone

14 giugno 2010

Le vetture tedesche conquistano le prime tre posizioni della leggendaria 24 Ore approfittando dei problemi tecnici occorsi alle Peugeot

Audi trionfa a Le Mans con tre equipaggi sul podio nella giornata che ha visto le Peugeot afflitte dai problemi tecnici. Le vetture della Casa del Leone infatti, hanno dovuto abbandonare la pista a causa della loro fragilità, che mal si concilia con una maratona automobilistica come quella di Le Mans, e hanno lasciato strada libera alle R15 di Bernhard, Rockenfeller e Dumas, di Treluyer, Fassler e Lotterer e di Kristensen, McNish e Capello.

Ci sono stati troppi problemi ed evidentemente non abbiamo lavorato bene – ha spiegato Olivier Quesnel, l’uomo di punta del reparto sportivo Peugeot – torneremo l’anno prossimo e saremo ancora più forti. Mi dispiace per i tifosi, i collaboratori e la direzione aziendale. Parole chiare, che ammettono senza mezzi termini una debacle di notevoli proporzioni, espresse da un uomo consapevole della propria responsabilità.[!BANNER]

Mentre la Casa del Leone si lecca le ferite, e inizia ad interrogarsi sui problemi della bancata destra occorsi ai motori delle 908 HDi FAP, le Audi R15 tagliano il traguardo in parata per una vittoria storica e rispondono sul campo alla trionfo Peugeot dello scorso anno. Nelle altre categorie segnaliamo il successo in classe LMP2 per l’HPD di Leventis, Watts e Kane, in GT1 per la Saleen S7R e in GT2 per la Porsche di Lieb, Lietz e Henzler.