F1, GP Germania: l'arrivo

Hamilton in testa dall'inizio alla fine controlla il duo Red Bull. Prestazione anonima per Ferrari, sopravanzata nel Costruttori dal team austriaco.

Circa 60.000 persone presenti al "Motodrom", che permette alla Germania di avere il proprio GP dopo un anno. Le Mercedes di Rosberg e Hamilton in prima fila, con le Red Bull di Ricciardo e Verstappen pronte ad approfittare della minima occasione per insediare il duo di testa. E Ferrari? Staremo a vedere se Raikkonen e Vettel riusciranno a inserirsi nella lotta al vertice. Ecco, in estrema sintesi, l'identikit del "via" al GP di Germania, dodicesima prova stagionale F1 2016 e cinquantesima gara della nuova motorizzazione turbo - ibrida.

Tutto è pronto: si parte!

L'arrivo: Vittoria numero 49 (la sesta nelle ultime sette gare) per Lewis Hamilton, in testa dall'inizio alla fine, che con questo successo allunga il vantaggio in classifica (19 punti) su Nico Rosberg. Sul podio anche le due Red Bull. I delusi sono Rosberg, ma anche il duo Ferrari: Vettel e Raikkonen hanno condotto una gara senza infamia e senza lode, ben lontana dalle performance di Mercedes e Red Bull. Purtroppo,Ferrari viene scavalcata da Red Bull nella classifica Costruttori. Ecco la top ten finale: 1. Hamilton, 2. Ricciardo, 3. Verstappen, 4. Rosberg, 5. Vettel, 6. Raikkonen, 7. Hulkenberg, 8. Button, 9. Bottas, 10. Perez.

Giro 66. Mancano poco più di 8 km al termine. E matura l'ennesimo successo Mercedes, qui emblematico perché Hockenheim si trova a un centinaio di km da Stoccarda.

Giro 65. Alonso, nella bagarre dei doppiaggi, perde la posizione a vantaggio di Perez. Da segnalare un notevole avvicinamento di Rosberg nei confronti di Verstappen.

Giro 62. Queste le posizioni: Hamilton, Ricciardo, Verstappen, Rosberg, Vettel, Raikkonen, Hulkenberg, Bottas, Button, Alonso. Ser questa dovesse essere la classifica finale, Hamilton tornerebbe da Hockenheim con 19 punti su Rosberg. Sulle tribune, spuntano i primi ombrelli. Sarà delicato, per Hamilton, controllare la gara negli ultimi giri.

Giro 61. Nove piloti a pieni giri. Anche Alonso sperimenta l'"emozione" di essere doppiato.

Giro 59. Dense nuvole all'orizzonte; dagli abitacoli, i piloti avvisano i box di avere sentito qualche goccia di pioggia. Potrà essere un nuovo ingrediente - sorpresa per gli ultimi giri?

Giro 48. Terzo stop anche per Hamilton: nessun problema per lui, che rientra in prima posizione. Ai box anche Raikkonen, al rientro in pista incontra la Sauber di Nasr (doppiato). La situazione, dopo le soste, è la seguente: Hamilton, Ricciardo, Verstappen, Rosberg, Vettel, Raikkonen McLaren e Ferrari hanno montato le Soft, mentre le due Red Bull hanno montato SuperSof. Nel dettaglio: a differenza di Verstappen, Ricciardo ha montato un set di SuperSoft nuove: per l'ultima parte di gara, sarà l'italoaustraliano l'ago della bilancia?.

Giro 47. Come volevasi dimostrare: l'italoaustraliano Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel ai box. Ricciardo torna in pista alle spalle di Raikkonen, Vettel è sesto.

Giro 46. Terza sosta ai box per Verstappen: i prossimi giri saranno da seguire con attenzione, perché con tutta probabilità anche Ricciardo e Raikkonen dovranno fermarsi.

Giro 45. Rosberg sconta i cinque secondi di penalità comminati dai Commissari. Con sette secondi per il cambio gomme, il tedesco della Mercedes rientra in sesta posizione.

Giro 44. Vettel richiamato ai box, mentre prosegue la battaglia per il secondo posto alle spalle di hamilton: Rosberg e Ricciardo sono staccati di 4 decimi.

Giro 34. È la volta di Hamilton fermarsi ai box: gomme SuperSoft e regolazione all'ala anteriore per il battistrada della Mercedes, che rientra in prima posizione.

Giro 33. I Commissari sportivi appioppano una penalità di cinque secondi a Rosberg! Potrà scontyarla in una eventuale nuova sosta ai box, oppure gli saranno aggiunti alla classifica di arrivo.

Giro 33. Anche Raikkonen si ferma ai box: e anche per lui gomme SuperSoft. La situazione del finlandese è fotocopia di quello avvenuto un giro fa a Vettel.

Giro 32. Vettel rientra ai box. Gomme SuperSoft per lui e e rientro in settima posizione, alle spalle di Bottas (Williams). Lo supera alla Curva 8.

Giro 29. Verstappen ai box: gomme Soft per lui e rientro in quinta posizione. Rosberg "cattivo" su Verstappen: lo passa a sorpresa, all'interno, con una "staccata" al limite e guadagna il quinto posto ai danni del giovanissimo olandese della Red Bull. Lo stesso Verstappen lo accusa, via radio con i box, di avere effettuato una manovra piuttosto azzardata. Immediatamente, i Commissari sportivi annunciano una indagine sul sorpasso.

Giro 28. Seconda sosta per Rosberg, che torna in pista dietro Raikkonen e Vettel: il tedesco della Merceddes ha anticipato la sosta per cercare di fruttare le nuove Soft. Vettel si lamenta via radio: si cheide come mai la Direzione gara non abbia ancora esposto la bandiera blu nei confronti di Nasr, a suo parere troppo lento.

Giro 27. Palmer (Renault) si ferma ai box: la sua sosta, oltre al cambio gomme, ha contemplato anche la sostituzione del musetto conseguenza di un contatto avvenuto con la Williams di Massa nelle prime fasi di gara. Lo stesso Massa si ferma ai box: molto lenta la sua fermata.

Giro 26. Il distacco di Verstappen da Hamilton supera i 7"1.

Giro 24. Primi doppiaggi: Palmer, Harianto e Nasr sono i piloti già staccati di un giro dalle posizioni di testa. Notevole differenza di prestazioni fra Hamilton e Rosberg (quarto) nonostante le SuperSoft.

Giro 22. Alonso (McLaren) agguanta la decima posizione ai danni di Gutierrez. Battaglia a metà del plotone: Sainz e Grosjean riescono a sopravanzare Massa.

Giro 20. Al muretto, i tecnici Mercedes stanno analizzando il cattivo start di Rosberg: sembra che si sia trattato per una momentanea difficoltà nella risposta dell'acceleratore "fly - by - wire".

Giro 17. Giro - record di Rosberg (1'20"197) anche grazie alle SuperSoft appena montate.

Giro 15. Si ferma anche Hamilton: 2"5 la sua sosta. In prima posizione era entrato ai box, in testa è uscito. Raikkonen subisce una sosta lunghissima: 5"5. Hamilton, Verstappen (staccato di 6 secondi), Ricciardo, Rosberg, Vettel, Raikkonen, Grosjean, Bottas, Hulkenberg e Gutierrez la top ten al quindicesimo giro.

Giro 14. Rapida la sosta di Vettel (2"8), la cui Ferrari esce dai box con le SuperSoft. Hamilton

Giro 13. Anche Ricciardo ai box: diversifica la strategia montando le Soft. Si comporta nello stesso modo Bottas. Rosberg, tornato in ottava posizione dalla sosta ai box, passa Alonso (McLaren) ed è settimo.

Giro 12. Rosberg e Verstappen ai box: entrambi montano le SuperSoft. 2"2 l'olandese, poco più di 3 secondi (causa un leggero ritardo nel montaggio della ruota posteriore sinistra) la fermata del tedesco.

Giro 10. Richiamato ai box, Sainz monta pneumatici SuperSoft: scelta inconsueta rispetto al resto dle plotone che ha montato le Soft. Ai box, i meccanici Mercedes si preparano per la sosta.

Giro 9. La regia televisiva mostra quella che potrebbe essere stata l'incertezza al "via" da parte di Rosberg: il motore della sua Mercedes avrebbe messo in evidenza un leggero calo di giri.

Giro 8. Kyvat già ai box: per il pilota della Toro Rosso c'è un rapido controllo al retrotreno.

Giro 7. Tornata - record da parte di Nico Rosberg, che tuttavia mostra di fare un po' di fatica nel cercare di stare "sotto" a Ricciardo (i due sono distaccati di 1"2).

Giro 6. La situazione nel gruppo di testa è la seguente: Hamilton, Verstappen, Ricciardo, Rosberg: tutti racchiusi in 5 secondi. Le Ferrari staccate di circa 7 secondi.

La partenza. Hamilton parte davanti a tutti. Rosberg non approfitta della pole position e "scatta" male: Ricciardo prova subito a inserirsi, ci riesce, ma Verstappen lo sorprende subito! Lo start vede Hamilton Verstappen Ricciardo e Rosberg. Al "tornante" Vettel insidia Rosberg. Collisione fra le due Manor.

 

Se vuoi aggiornamenti su F1, GP GERMANIA: L'ARRIVO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 31 luglio 2016

Vedi anche

Rally di Roma Capitale: vince Scandola

Rally di Roma Capitale: vince Scandola

Il pilota della Skoda trionfa davanti ad Andreucci e a Basso.

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

Gran Premio Nuvolari 2016: vittoria per Vesco-Guerini

L'equipaggio Vesco-Guerini ha vinto il Gran Premio Nuvolari 2016 conquistando la sua sesta vittoria nella competizione per auto storiche.

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

DIRETTA F.1 GP DI SINGAPORE: Rosberg torna in testa

Nico vince con autorità e si riporta in testa al Campionato. Bella gara di Ricciardo e delle due Ferrari.