Formula E: nasce DS Performance e prende forma la monoposto Dsv-01

Realizzata per correre la prossima stagione di Formula E con i colori del Team Virgin Racing, debutta in queste ore la monoposto di DS Performance.

Formula E: nasce DS Performance e prende forma la monoposto Dsv-01

Tutto su: DS

di Francesco Giorgi

25 agosto 2015

Realizzata per correre la prossima stagione di Formula E con i colori del Team Virgin Racing, debutta in queste ore la monoposto di DS Performance.

Dopo l’annuncio, lanciato nelle scorse settimane, di un suo futuro coinvolgimento in Formula E (la serie riservata alle vetture spinte da propulsori a zero emissioni), DS svela in queste ore, attraverso la nuova Divisione sportiva “DS Performance“, l’identità della monoposto che corerà nella prossima stagione del campionato “tutto elettrico” per i colori di Virgin Racing, il team fondato da Sir Richard Branson. La vettura, frutto della partnership fra DS e Virgin Racing, è stata ribattezzata “DSV-01“, e sarà affidata a Sam Bird e Jean – Eric Vergne. La monoposto elettrica è attualmente impegnata in una serie di test pre-stagione che si svolgono sul tracciato di Donington.

E’ da segnalare, riguardo alle novità per il marchio francese che rappresenta la nuova vetrina “alto di gamma” di Citroen, la nascita della nuova Divisione sportiva “DS Performance”, guidata da Yves Matton e con sede nel futuro centro d’eccellenza Psa a Satory. Il primo impegno per DS Performance, chiamata a svolgere un ruolo di partner per Virgin Racing nel Campionato 2015 – 2016 della Formula E, è consistito nello sviluppo dell’intero gruppo propulsore della inedita monoposto elettrica “Dsv-01” (motore elettrico, cambio e controller), il sistema di raffreddamento, le sospensioni posteriori e il gruppo trasmissione; una importante expertise italiana deriva dall’apporto di Magneti Marelli riguardo al sistema di gestione dell’unità powertrain.

La stagione 2015 – 2016 della Formula E prenderà il via il 17 ottobre a Pechino; successivamente, la serie si terrà a Putraja (Malesia), il 7 novembre; Punta del Este (Uruguay) il 19 dicembre; Buenos Aires (Argentina) il 6 febbraio; Long Beach (Usa) il 2 aprile; Parigi, il 23 aprile; Berlino, il 21 maggio; Mosca, il 4 giugno 2016. Restano da definire il tracciato della gara prevista per il 19 marzo 2016 nonché la data della prova conclusiva, che si terrà a Londra.