GM finalmente in utile. E' la prima volta dal 2004

Nel primo trimestre del 2010, General Motors ha segnato un utile di 665 milioni di euro. E' la prima volta dal 2004

Nel primo trimestre del 2010, General Motors è tornata all'utile, registrando 865 milioni di dollari di profitti netti (circa 665 milioni di euro) che se paragonati alla perdita di 5,98 miliardi di dollari di un anno fa dà idea dell'exploit. Nel frattempo, il fatturato del colosso di Detroit è salito a 31,48 miliardi di dollari contro i 22,43 miliardi di un anno fa, prima della bancarotta.

L'opera di ristrutturazione avviata dal management potrebbe portare General Motors a chiudere in utile l'intero 2010, per la prima volta dall'ormai lontano 2004 come ha detto lo stesso direttore finanziario, Chris Liddell.

Sui risultati di inizio esercizio pesano - in maniera positiva - i fondi di 50 miliardi di dollari, che il governo americano ha erogato affinché il costruttore evitasse la bancarotta. Se i dati continuassero a rimanere positivi, GM si potrebbe nuovamente quotare in Borsa permettendo all'amministrazione Obama di ridurre la sua partecipazione in azienda, che attualmente è del 61%.

A spingere in alto i conti di General Motors è stato soprattutto il miglioramento della situazione economica generale che ha portato ad un aumento della domanda di automobili.

Se vuoi aggiornamenti su GM FINALMENTE IN UTILE. E' LA PRIMA VOLTA DAL 2004 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 17 maggio 2010

Vedi anche

Mercato auto Europa in crescita del 6,5% nel 2016

Mercato auto Europa in crescita del 6,5% nel 2016

Il mercato europeo dell’auto continua la sua crescita, trainata da FCA che continua a salire con una velocità a due cifre.

Hyundai: immatricolazioni da record in Italia

Hyundai: immatricolazioni da record in Italia

La Casa coreana supera nel 2016 per la prima volta le 56mila vetture consegnate.

Gruppo FCA: 1 miliardo di dollari di investimenti in USA

Gruppo FCA: 1 miliardo di dollari di investimenti in USA

Scambio di ringraziamenti tra il Presidente eletto Donald Trump e Sergio Marchionne per gli investimenti del Gruppo FCA negli USA.