Ford ringrazia e diventa la numero uno

Per la prima volta in 10 anni, la Ford supera le vendite delle rivali di sempre, come GM. Al terzo posto Toyota, che negli Usa perde il 9%

Ford ringrazia e diventa la numero uno

Tutto su: Ford

di Andrea Barbieri Carones

04 marzo 2010

Per la prima volta in 10 anni, la Ford supera le vendite delle rivali di sempre, come GM. Al terzo posto Toyota, che negli Usa perde il 9%

Per la prima volta in 10 anni, Ford ha superato General Motors nella vendita di auto nel mercato statunitense, scalzando anche Toyota che ora si trova al terzo posto. I dati, relativi al mese di febbraio, mostrano che la casa fondata da Henry Ford nel 1903 ha registrato 143.006 nuove immatricolazioni con un notevole +43,3% rispetto allo stesso mese del 2009. Crescita del 12%, invece, per il secondo gruppo automobilistico mondiale, che però negli Usa si è fermato a 141.535 veicoli.

Dopo le disavventure occorse in tutto il mondo – e negli Stati Uniti in particolare – Toyota perde il 9% e supera di poco quota 100.000. Tutti questi risultati sono lo specchio di quanto è avenuto nel recente passato: prima (anno 2008) GM ha dovuto cedere a Toyota lo scettro di primo produttore mondiale. Poi (anno 2009), sempre GM ha conosciuto la bancarotta che l’ha portata a dismettere i marchi improduttivi e a tagliare la produzione.[!BANNER]

Ford, per contro, lo scorso anno ha fatto di tutto per evitare l’insolvenza nonostante il massiccio calo nelle vendite provocato da una recessione globale senza precedenti. L’azienda, infatti, ha lavorato in anticipo sui concorrenti per effettuare drastiche ristrutturazioni. I dati di Ford, comunque, comprendono ancora il marchio Volvo (senza il quale GM sarebbe leader negli Usa), in fase di passaggio alla cinese Geely.

Relativamente alle altre case, Honda riporta un più 12,7% nelle vendite d’oltreoceano, mentre Hyundai un più 11,7%. Intanto la corsa agli incentivi, agli sconti e ai finanziamenti a tasso zero continua la sua marcia.