Volkswagen sale in testa alle vendite

Nel terzo trimestre le vendite hanno premiato la Casa di Wolfsburg, che supera addirttura Toyota. Vincente la scelta di puntare sulla Cina

Il Gruppo Volkswagen al termine del terzo trimestre dell'anno si è aggiudicato la palma di primo costruttore di autoveicoli al mondo. Nei primi 9 mesi dell'anno la produzione complessiva di auto è stata di 4.400.000 unità, contro i 4.000.000 di Toyota che rischia di perdere la leadership mondiale sul mercato.

Il sorpasso su Toyota è stato rilevato al termine del terzo trimestre dell'anno, nel quale il colosso giapponese aveva deciso di tagliare del 50% la produzione, da 2.100.000 unità a 1.100.000, per superare l'empasse conseguente al calo della domanda.

Invece Volkswagen ha pestato sull'acceleratore puntando su mercati ben precisi, ovvero quello europeo e dell'estremo oriente (Cina e sud est asiatico). Toyota si è concentrata su Europa, Stati Uniti e Giappone. La scelta di puntare sulla Cina per Volkswagen, in soldoni, ha significato una vendita di 128.000 unità al mese, un terzo della produzione complessiva del colosso tedesco.

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 11 novembre 2009

Altro su Volkswagen

Overland 2017: 30.000 km con i Veicoli Commerciali Volkswagen
Aziendali

Overland 2017: 30.000 km con i Veicoli Commerciali Volkswagen

California Beach, Amarok e Transporter Kombi sono il "parco auto" Overland, che si avvale del software Visirun di controllo e gestione flotte.

Volkswagen Golf MY 2017: due weekend Porte Aperte
Ultimi arrivi

Volkswagen Golf MY 2017: due weekend Porte Aperte

Con il lancio di Golf e Golf Variant MY 2017, è possibile "toccare con mano" le novità multimediali di bordo. I prezzi di listino dell’intera gamma.

Volkswagen Polo: la sesta generazione al Salone di Francoforte
Anteprime

Volkswagen Polo: la sesta generazione al Salone di Francoforte

L’immagine e i contenuti tecnici della futura VW Polo iniziano a delinearsi: lo rivelano alcune fonti dal Web. Ecco un primo identikit di Polo Mk6.