Anche Volvo finirà nelle mani cinesi

Si stanno intensificando le trattative tra la holding cinese Geely e Volvo, per l'acquisizione del marchio svedese

Dopo Hummer, che è stata venduta da GM alla Sichuan Tengzhong e il Gruppo Baic che ha tentato di assorbire Opel, un altro big dell'industria automobilistica europea potrebbe finire nell'orbita di Pechino: Volvo. Alla Ford confermano che la cinese Geely sia la miglior offerente per acquisire la casa svedese Volvo.

In quel di Dearborn fanno sapere che i negoziati vanno intensificandosi. Per Lewis Booth, direttore finanziario Ford, Geely è in grado di acquisire e gestire un marchio come Volvo. Però c'è ancora parecchio da fare per portare a termine le trattative. Nulla è ancora dato sapere sulla data di conclusione dell'affare, ma il futuro Volvo appare più chiaro. Proseguirà naturalmente una collaborazione con Ford, ma non è prevista alcuna partecipazione da parte della casa americana a livello societario.

Geely prevede di conservare la struttura organizzativa Volvo, il proprio quartier generale in Svezia, a Goteborg, mantenendo i centri di ricerca e sviluppo, gli attuali siti produttivi, la rete di distribuzione e gli accordi sindacali in vigore. Si prospetta inoltre un'altra grande opportunità: Geely aprirà a Volvo le porte del mercato cinese, mettendo a disposizione il suo fitto network di concessionarie per contrastare la supremazia delle case tedesche, prime tra tutte Bmw, Mercedes e Audi. Nonostante ciò, proseguiranno le sinergie tra Volvo e Ford: la nuova S60, al debutto il prossimo marzo al Salone di Ginevra, conterà su motori turbo a iniezione diretta di origine Ford.

Se vuoi aggiornamenti su ANCHE VOLVO FINIRÀ NELLE MANI CINESI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Magyar Suzuki Corporation, inaugurata nel 1991, celebra la Suzuki "numero tre milioni": è una S-Cross. Esportazioni in più di cento Paesi.

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.