Alfa Romeo Giulia: 35.000 visitatori nel weekend di debutto

Fca traccia un consuntivo del fine settimana di lancio per la nuova Alfa Romeo Giulia, in attesa delle prime consegne fissate a giugno.

Alfa Romeo Giulia: nuove immagini ufficiali

Altre foto »

La lunga attesa dopo l'anteprima del 24 giugno 2015 al Museo Storico di Arese, il ritorno alla amata trazione posteriore, un design apprezzato e un deciso richiamo alla mai sopita rivalità con una parte della produzione tedesca (in special modo Bmw) che nasce dalle sfide nelle gare Turismo: ecco, in estrema sintesi, gli ingredienti - base della "ricetta" Alfa Romeo Giulia, che lo scorso weekend è stata protagonista del "Porte aperte".

L'iniziativa va in archivio con una serie di cifre salutate con soddisfazione dai vertici Alfa Romeo. Il "Porte aperte" per Alfa Romeo Giulia ha contato, nelle 166 concessionarie presenti in tutta Italia,  35.000 visitatori, vale a dire circa 210 per ciascuno dei punti vendita sul territorio nazionale. E anche la possibilità di effettuare un primo assaggio al volante della nuova Giulia ha riscosso un deciso gradimento: i "piani alti" Fca indicano che, in totale, i test drive effettuati sono stati 8.000: in altri termini, quasi uno ogni quattro visitatori; e ad oggi ne sono stati prenotati 3.000 al giorno.

Bocche cucite, per il momento, sul numero di ordini: Fca si riserva di rendere noto più avanti il totale delle ordinazioni ricevute per la nuova Alfa Romeo Giulia. Tuttavia, appare interessante il fatto che il fine settimana di porte aperte abbia totalizzato la seconda affluenza più elevata dopo il lancio di Fiat 500X (paragone che la dice lunga sul gradimento riservato a Giulia, dato che i punti vendita, in quel caso, sono più del doppio).

Un sondaggio effettuato da Alfa Romeo durante il "Porte aperte" di Alfa Romeo Giulia ha permesso di scoprire quel "qualcosa in più" che permette di far incontrare la filosofia della vettura, agli occhi dei possibili nuovi acquirenti, e l'identikit del "nuovo uomo Alfa".

L'indagine condotta da Alfa Romeo rivela che il lancio di Alfa Romeo Giulia contribuisce a ringiovanire la clientela di segmento D: l'età media si aggira sui 55 anni, tuttavia il 60% dei visitatori all'iniziativa "Porte aperte" aveva un'età inferiore. Si è trattato, in massima parte, di una clientela maschile, anche se prevalentemente accompagnata da quella componente femminile (mogli, fidanzate, compagne) che si rivela preponderante nello studio di acquisto della nuova vettura.

Quanto alla formula finanziaria preferita all'atto dell'acquisto, il gradimento maggiore è andato al sistema di noleggio "Be Lease" (aperto anche ai privati) che offre quattro anni di assicurazione RC Auto compresi nel canone di 270 euro al mese.

Tutto questo, per individuare con la massima precisione possibile "chi è" il nuovo acquirente Alfa Romeo. Riguardo a "cosa acquisterebbe", i vertici del Biscione indicano, nel consuntivo del weekend porte aperte, che gli allestimenti preferiti sono quelli di alta gamma: da sola, la declinazione "Super" ha totalizzato il 90% delle preferenze; ugualmente gradita, da parte della clientela aziendale, risulta la versione "Business Sport", preferita alla meno accessoriata "Business". È da notare che la Giulia Quadrifoglio, versione ultrasportiva della nuova nata di Alfa Romeo, pur non essendo ancora materialmente disponibile ha raggranellato il 3% delle ordinazioni: un dato, ottentuo "a scatola chiusa", che fa ben sperare i vertici Fca in termini di fiducia accordata dagli acquirenti, insieme alle modalità di acquisto. In questo senso, il 70% dei nuovi acquirenti ha proposto un usato in permuta, il 50% del quale appartenente a uno dei marchi premium fra i quali la diretta concorrente Bmw detiene la quota di mercato più elevata: dunque per molti nuovi clienti Giulia si tratta di un ritorno in Alfa.

Relativamente alla zona di provenienza, il 70% dei visitatori presenti al weekend Porte aperte di Alfa Romeo Giulia risiedono nelle regioni settentrionali (di questi, il 40% porovengono dal nord ovest); per il centro sud, è Roma ad avere totalizzato l'affluenza più elevata in concessionaria.

Riguardo alla tinta carrozzeria, nelle prossime settimane - cioè dopo le prime consegne che avverranno a giugno - la maggior parte delle prime Alfa Romeo Giulia che vedremo su strada sarà di colore rosso (tinta simbolo per Alfa) e blu: sono questi i colori che hanno riscosso il più elevato gradimento.

Se vuoi aggiornamenti su ALFA ROMEO GIULIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 31 maggio 2016

Altro su Alfa Romeo Giulia

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste
Mercato

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

La Giulia tra le 7 finaliste del prestigioso concorso.

Alfa Romeo Giulia: la prova di acquisto
Prove di acquisto

Alfa Romeo Giulia: la prova di acquisto

La Giulia è arrivata sul mercato con un’aspettativa particolare e la conferma l’abbiamo avuta anche nel momento in cui abbiamo cercato di acquistarla.

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel Super automatica: la prova su strada
Prove su strada

Alfa Romeo Giulia 2.2 Turbodiesel Super automatica: la prova su strada

Al volante della berlina del rilancio del Marchio del Biscione con il motore diesel da 180 CV. Ecco come si è comportata la Giulia nel nostro test!