Preparare l’auto per la stagione invernale

Alcuni utili consigli per affrontare l’inverno in sicurezza con la propria auto.

Preparare l'auto per la stagione invernale

di Andrea Tomelleri

09 dicembre 2013

Alcuni utili consigli per affrontare l’inverno in sicurezza con la propria auto.

Preparare l’auto per la stagione fredda

In inverno le condizioni stradali ed atmosferiche sono più proibitive rispetto alla stagione estiva: temperature basse, piogge, neve e ghiaccio aumentano i rischi nella guida di tutti i giorni. Guidare con maggiore prudenza è fondamentale, ma non basta. E’ importante anche adottare alcuni semplici accorgimenti che consentono di affrontare i mesi invernali nella massima sicurezza.

Preparare adeguatamente la propria auto per la stagione invernale significa controllare tutti i componenti che possono risentire delle temperature fredde, verificare lo stato di usura degli pneumatici, ma anche equipaggiare il veicolo con alcune attrezzature – non obbligatorie – che possono rivelarsi utili in condizioni critiche.

Controllare liquidi, olio e batteria

Per preparare l’auto alla stagione fredda è importante effettuare una serie di controlli al veicolo. Alcuni possono essere fatti in fai da te, risparmiando tempo e denaro, mentre per altri è consigliabile recarsi presso un centro specializzato.

Durante i mesi invernali il componente che richiede maggiori attenzioni è la batteria perché le basse temperature tendono a facilitare il fenomeno di autoscarica e il congelamento dell’acido contenuto all’interno. La moderne batterie non soffrono eccessivamente il freddo perché la temperatura di congelamento dell’acido è di circa -60 C°, ma nel caso sia parzialmente o totalmente scarica (con densità dell’elettrolito minore di 1.260 Kg/l) la temperatura di congelamento si innalza fino a raggiungere solo – 3 C° (con densità dell’elettrolito inferiore a 1.050). In questo caso la batteria tenderà a congelare e a danneggiare l’involucro contenitore a causa dell’aumento di volume del liquido contenuto. Per questo è importante verificare la scadenza della batteria, che di solito è di cinque anni. Inoltre se il veicolo rimane fermo per più di 30-40 giorni è utile scollegare i cavi.

Anche il liquido di raffreddamento del motore può congelarsi con l’abbassamento delle temperature. E’ consigliabile quindi aggiungere al liquido refrigerante un antigelo che impedisca la formazione di ghiaccio. La miscela, solitamente, deve essere composta da antigelo e acqua nella proporzione di 50 e 50. Per il corretto funzionamento del veicolo è inoltre fondamentale il controllo dell’olio. La verifica preventiva è importante, ma se viene cambiato regolarmente non dovrebbe dare particolari problemi.

Controllare parabrezza, fanali e tergicristalli

In inverno, con temperature particolarmente basse, il parabrezza può essere soggetto a scheggiature a causa degli sbalzi di temperatura all’esterno. E’ consigliabile quindi verificare che non ci siano incrinature per evitare che queste si estendano o che il vetro si rompa. Nel caso vengano rilevate crepe è bene provvedere immediatamente alla loro riparazione o alla sostituzione del parabrezza.

E’ importante controllare anche i fari dell’auto poiché nella stagione invernale le condizioni di visibilità spesso sono proibitive, come ad esempio in caso di nevicate o nebbia. E’ bene controllare il funzionamento di tutti i gruppi ottici (anteriori, posteriori, fendinebbia e retronebbia) e anche le condizioni delle plastiche, che potrebbero essere scheggiate o opacizzate.

Anche verificare lo stato di usura dei tergicristalli è importante perché, se danneggiati, i tergenti in gomma potrebbero ridurre la visibilità attraverso il parabrezza. E’ bene assicurarsi quindi che le spazzole, sia anteriori che posteriori, aderiscano perfettamente al vetro in ogni punto.

Pneumatici invernali e catene da neve

Pneumatici invernali e catene da neve sono i principali alleati dell’automobilista nella stagione fredda. Per il Codice della Strada sono considerati equivalenti, cioé nei tratti dove è obbligatorio l’automobilista può procedere con gomme invernali oppure montare le catene. In realtà, sono due soluzioni differenti e ovviamente una non esclude l’altra. Ad esempio su strade di montagna ad elevata pendenza, in caso di abbondanti nevicate, è opportuno montare le catene anche in presenza di pneumatici invernali: quindi se si affrontano percorsi difficili il consiglio è di tenere sempre a bordo dell’auto le catene da neve.

Per quanto riguarda gli pneumatici invernali, è importante montarli all’inizio della stagione fredda, a ottobre/novembre, anche se non sono previste nevicate e sostituirli con quelli estivi a fine stagione, cioé a marzo/aprile. Le gomme “termiche” forniscono infatti maggiore sicurezza non solo in caso di neve, ma anche in presenza di ghiaccio o pioggia, grazie alla forma specifica del battistrada studiato per espellere l’acqua riducendo il fenomeno di aquaplaning.

Gli pneumatici invernali si riconoscono dalla denominazione “M+S”, (cioé Mud & Snow, fango e neve) che è visibile in rilievo sulla spalla della copertura. Questa categoria di pneumatici è quella prescritta dal Codice della Strada in caso di neve, ma non garantiscono la migliore motricità su fondi veramente difficili essendo pensati anche per le situazioni di pioggia. Gli pneumatici più efficaci in assoluto sono quelli che oltre al marchio “M+S” riportano un simbolo che raffigura una montagna con all’interno un fiocco di neve.

Un errore da evitare nel montaggio degli pneumatici invernali è di montarli solo sull’asse di trazione della vettura, cioé sulle ruote davanti su una trazione anteriore o su quelle dietro per una trazione posteriore. In questo caso la motricità su fondi scivolosi sarebbe squilibrata e ci sarebbero rischi di testacoda e perdite di aderenza. E’ pertanto fondamentale montare le gomme invernali su tutte e quattro le ruote del veicolo. Inoltre da una stagione all’altra è consigliabile invertire la posizione delle gomme (anteriore/posteriore) per bilanciare l’usura degli pneumatici.

Attrezzature da tenere in auto

Nella stagione fredda è utile tenere in auto delle attrezzature che consentono di affrontare al meglio le situazioni tipicamente invernali. Pur non essendo obbligatori per il Codice della Strada, come ad esempio le catene da neve, questi equipaggiamenti possono rivelarsi indispensabili in caso di neve e ghiaccio. E’ utile avere a bordo i seguenti oggetti:

  • Raschiaghiaccio
  • Scopino
  • Cavi d’accensione
  • Guanti caldi e impermeabili
  • Stuoia isolante per il parabrezza
  • Sbrinatore per la serratura (da non tenere possibilmente in macchina).