Motor Show 2014: possibile trasloco a Milano?

La crisi del settore automotive si abbatte anche sul Motor Show di Bologna che rischia di scomparire o essere spostato a Milano.

Le ragazze del Motor Show 2012

Altre foto »

Dopo il triste annuncio relativo all'annullamento della 37a edizione del Motor Show di Bologna è stata paventata l'idea - ovviamente accompagnata da molte polemiche - di spostare l'importante kermesse motoristica nella città di Milano. La notizia dell'annullamento del Motor Show era stata diramata attraverso Facebook  dalla GL Events, società francese a cui BolognaFiere ha affidato la gestione dell'evento, la quale aveva scaricato la colpa di questo triste epilogo sulle Case automobilistiche, accusate di non aver dato la conferma ad una eventuale partecipazione alla manifestazione bolognese.

I dettagli del contratto

Tra l 'organizzazione fieristica bolognese e l'azienda francese esiste un contratto relativo alla gestione dell'evento valido fino al 2021 che prevede una provvigione di 1,8 milioni di euro ad edizione, senza dimenticare la penale pari a 4,5 volte il minimo garantito, in caso l'edizione del 2013 dovesse saltare ed inoltre, i francesi devono a BolognaFiere circa 1,5 milioni di euro per la scorsa edizione.

Le possibili motivazioni

L'origine di questo intricato pasticcio, può essere in parte svelato dalle parole di Olivier Ginon, presidente di GL Events, che in un'intervista ha ammesso, se pur parzialmente, le reale intenzioni della sua azienda: "Vogliamo mantenere una manifestazione in Italia, non importa se a Bologna o a Milano, anche se vediamo nell'Expo 2015 il rilancio dell'Italia". Ginon ha inoltre specificato che: "Ho incontrato personalmente il presidente della Fiera di Milano per definire la nostra proposta organizzativa".

L'incontro decisivo

Martedì 15 ottobre lo staff di Bologna Fiere e quello della GL Events si impegneranno in un confronto che si annuncia tutt'altro che facile e che avrà il difficile compito di sciogliere il nodo che lega il presente e soprattutto il futuro di una manifestazione motoristica che dura ormai da ben 37 anni. Il presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli, ha fatto sapere che nell'incontro ascolterà "le proposte e i propositi di GL Events, oltre a cercare un chiarimento sulla possibilità di spostare l'evento a Milano".

Le origini del problema

La società francese ha dalla sua parte delle motivazioni che sono tutt'altro che trascurabili, considerando il fatto che il mercato italiano dell'auto è letteralmente crollato. Secondo le parole di Ginon infatti: "Quest'anno si venderanno circa un milione e 250 mila vetture in Italia, la metà rispetto all'inizio della nostra attività, con una crisi europea che peggiora ulteriormente la ripresa. L'Italia è passata, in Europa da essere secondo mercato a nono. Era terzo nel mondo, oggi è undicesimo". Considerando questo difficile aspetto, Bologna Fiere potrebbe essere costretta a rivedere il contratto da 1,8 milioni di euro che la lega alla GL Events.

Se vuoi aggiornamenti su MOTOR SHOW 2014: POSSIBILE TRASLOCO A MILANO? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 15 ottobre 2013

Vedi anche

Il Motor Show 2016 racconta 90 anni di Mille Miglia

Il Motor Show 2016 racconta 90 anni di Mille Miglia

A Bologna Fiere in esposizione sei vetture che presero parte alla "Freccia Rossa": anteprima della mostra che si inaugurerà il 26 marzo a Brescia.

Gruppo PSA: uno sguardo al passato per tracciare il futuro

Gruppo PSA: uno sguardo al passato per tracciare il futuro

Percorriamo la storia del Gruppo francese attraverso i suoi modelli storici e l’attenzione per l’Heritage.

Smart: 300 miglia per arrivare al Motor Show

Smart: 300 miglia per arrivare al Motor Show

Attraverso le strade della Mille Miglia al volante della Fortwo Turbo Twinamic