Smog: in Emilia un contributo per il gas

Il Comune di Cesenatico offre un sostegno economico per la conversione dei veicoli a benzina a metano o Gpl. Un esempio da seguire

Smog: in Emilia un contributo per il gas

di Redazione

03 febbraio 2010

Il Comune di Cesenatico offre un sostegno economico per la conversione dei veicoli a benzina a metano o Gpl. Un esempio da seguire

L’esempio da seguire, a volte, può arrivare dagli enti locali. E’ il caso del Comune di Cesenatico, che da martedì 2 febbraio ha avviato il progetto “Liberiamo l’aria”. In sostanza si offre ai cittadini residenti un contributo per la conversione dei veicoli di proprietà da benzina a metano o Gpl. Lo scopo è quello di ridurre le emissioni di iquinanti e le polveri sottili nell’atmosfera.

I mezzi in questione possono essere motocicli o vetture con omologazione pre-Euro 4. A promuovere l’iniziativa ha provveduto l’Amministrazione comunale, con la  collaborazione di Confartigianato Cna di Cesenatico, che hanno provveduto a individuare un manipolo di officine specializzate. Sarà qui che gli interessati dovranno portare il proprio mezzo per provvedere agli interventi di modifica.[!BANNER]

Le spese verranno sensibilmente alleggerite dal sostegno dell’ente. Sono previsti 500 euro per le trasformazioni a metano, 400 nel caso di decida di passare al Gas di petrolio liquefatto, 250 qualora le operazioni riguardino mezzi a due ruote. In totale nelle casse di Cesenatico la Regione Emilia-Romagna ha conferito 44.270 euro, stanziamento che rientra nell’Accordo regionale di programma sulla qualità dell’aria 2009-2010.

Per accedere all’agevolazione è necessario presentare richiesta presso gli uffici municipali, dalla data di concessione del contributo si ricorda che saranno 90 i giorni di tempo concessi per eseguire l’intervento. Il documento di bando si può consultare in forma completa sul sito istituzionale.