Honda: il futuro delle sportive sarà eco friendly

Nella valigia dei sogni dei dirigenti c’è lo sviluppo di una sportscar (un po’ come era la NSX).Ma dovrà essere “pulita”

Honda: il futuro delle sportive sarà eco friendly

di Francesco Giorgi

25 ottobre 2009

Nella valigia dei sogni dei dirigenti c’è lo sviluppo di una sportscar (un po’ come era la NSX).Ma dovrà essere “pulita”

Soluzioni “verdi” anche nel settore delle vetture sportive: è uno degli impegni assunti da Honda per il prossimo futuro. Il condizionale è ancora d’obbligo, perché è subordinato alle disponibilità economiche della Casa giapponese. Però, l’idea di lanciare delle sportscar a tecnologia “eco friendly” è un pensiero che stuzzica Takanobu Ito, Amministratore Delegato della Honda.

L’idea ci piace. O meglio: mi piace. Per il momento, preferisco parlare a titolo personale – ha spiegato il numero uno della Casa giapponese alla première del Salone di Tokyo – Il programma potrebbe essere questo: non appena il budget lo permette, si potrebbe iniziare lo sviluppo di una gamma di vetture sportive di gamma medio – alta: veicoli che ci permettano di promuovere le nostre tecnologie”.

Il riferimento di Ito all’attuale produzione è chiaro: la Honda, al Salone di Tokyo, espone, fra gli altri modelli, la CR-Z, concept ibrida equipaggiata con il motore termico i-VTEC da 1,5 litri al quale è accoppiato un propulsore elettrico. Segno che il “nuovo che avanza” è nei taccuini delle priorità per la Casa?

Di sicuro, non stiamo pensando a una ‘replica’ della Lexus LF-A”, avverte l’Amministratore Delegato, habitué delle realizzazioni di stampo sportivo (è suo il progetto della NSX, la GT che all’inizio degli anni 90 proiettò la Honda nel settore delle supersportive, e al quale si deve anche l’iniziale sviluppo di una super coupé basata su quest’ultima, progetto poi accantonato per la crisi dei mercati).

Secondo il CEO della Honda, la nuova sportscar dovrà essere, prima di tutto, rispettosa dell’ambiente: “Certamente il suono del V10 incanta ancora molti appassionati. Ma una cosa va detta: l’era di questi motori è terminata”

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...