Volvo Ocean Race: quando la regata si fa al PC

200.000 navigatori “virtuali” si sfidano lungo le stesse rotte intorno al mondo delle Volvo Open 70 impegnati nella Volvo Ocean Race

Volvo Ocean Race: quando la regata si fa al PC

di Francesco Giorgi

27 aprile 2009

200.000 navigatori “virtuali” si sfidano lungo le stesse rotte intorno al mondo delle Volvo Open 70 impegnati nella Volvo Ocean Race

.

Navigatori “virtuali” contro navigatori “reali”. Nei giorni scorsi, a Rio de Janeiro è partita la quarta tappa della Volvo Ocean Race, un gioco di ruolo realistico da svolgere, seduti al proprio PC, assieme ai regatanti che in queste settimane si stanno dando battaglia a colpi di vela nella Volvo Ocean Race “reale”.

E la sorpresa è che nell’ultima tappa, che si è conclusa nella capitale carioca, i navigatori computerizzati hanno battuto di diversi giorni i colleghi a bordo delle imbarcazioni Volvo Open 70.

Mentre è in svolgimento la tappa da Rio a Boston, sono circa 200mila i giocatori, riuniti nella più grande community di navigazione virtuale del mondo. Ognuno di loro percorre le stesse rotte e riceve le stesse indicazioni meteo dei “fratelli imbarcati”.

I giocatori si sono registrati al sito www.volvooceanracegame.org e provengono da oltre 180 Paesi di tutto il globo. Per il vincitore di ogni tappa, è previsto un viaggio premio all’arrivo della frazione successiva. Ad esempio, il giocatore che si è aggiudicato la quinta tappa (quella che si è conclusa a Rio De Janeiro) sarà a Boston per incontrare gli equipaggi della regata, al loro arrivo nel porto del Massachusetts.

A questo punto, ci si potrebbe porre una domanda: vinceranno i navigatori virtuali o quelli reali? E’ ancora presto per dirlo: la regata è arrivata solo alla sua quinta tappa. L’arrivo, previsto a San Pietroburgo alla fine di Giugno, è ancora lontano.