Londra: ganasce alle supercar di Harrod’s

I nuovi proprietari dei magazzini londinesi di Harrod’s si sono trovati i ceppi alle ruote della Lamborghini Murcielago e della Koenigsegg CCXR

Londra: ganasce alle supercar di Harrod's

di Andrea Barbieri Carones

02 agosto 2010

I nuovi proprietari dei magazzini londinesi di Harrod’s si sono trovati i ceppi alle ruote della Lamborghini Murcielago e della Koenigsegg CCXR

Per i nuovi proprietari dei grandi magazzini londinesi di Harrod’s l’aver posteggiato in divieto di sosta le proprie super car fiammanti ed essersi accorti che gli inflessibili “bobby” londinesi avevano messo loro i ceppi alle ruote è cosa da poco: basterà mandare i propri messi al comando dei vigili con in mano qualche banconota per pagare la multa. E il gioco è fatto.

Già, perché per la famiglia reale del Qatar che ha pagato quasi 2 miliardi di sterline a Mohamed Al Fayed per l’acquisto del prestigioso brand britannico poco importa il dover versare una cifra corrispondente a 150 euro per divieto di sosta. Soprattutto quando si parla di Lamborghini Murcielago LP670-4 SuperVeloce da 400.000 euro e di una delle 6  Koenigsegg CCXR esistenti in circolazione e vendute a 1,5 milioni di euro.[!BANNER]

Sicuramente per i membri della famiglia reale, che in Qatar possono sfrecciare liberamente a 300 all’ora e andare da 0 a 100 in 3 secondi sui propri bolidi azzurri (colore alquanto discutibile, almeno secondo gli standard italiani), avranno capito che in Inghilterra non si guarda in faccia a nessuno e che le multe (e i ceppi alle ruote) arrivano per chiunque violi le norme stradali.

La speranza, a questo punto, è che il comando dei poliziotti inglesi abbia detto a chi applica i blocchi di fare molta attenzione a non danneggiare le ruote, che nel caso della Koenigsegg costano poco meno di 4.000 euro ciascuna visto che sono fatte in carbonato di magnesio. Sempre meno dell’optional da oltre 40.000 euro, che prevede una chiave di accensione con incastonato un bel diamante luccicante.