L’Aston Martin da record (354 all’ora) è la One-77

Una sportiva da record in edizione limitata per Aston Martin, si tratta della One-77 arrivata a toccare i 354 km/h

L'Aston Martin da record (354 all'ora) è la One-77

di Giuseppe Cutrone

23 dicembre 2009

Una sportiva da record in edizione limitata per Aston Martin, si tratta della One-77 arrivata a toccare i 354 km/h

L’Aston Martin One-77 è l’auto più veloce e potente prodotta dal costruttore di Gaydon. Lo certifica il record di velocità che la supercar ha fatto registrare durante le prove svolte in circuito, quando ha raggiunto una velocità massima di 354 km/h.  

Una prestazione eccellente per un modello esclusivo su cui Aston Martin punta moltissimo per rilanciare la sua immagine, soprattutto alla luce delle ultime critiche piovute addosso alla casa inglese a causa della “controversa” citycar Cygnet, che ha deluso non poco gli appassionati del marchio.  

La One-77 diventa così la seconda auto più veloce del mondo, superata soltanto dalla Bugatti Veyron capace di staccare una velocità massima di 408 km/h e comunque piazzandosi tra le prime della classe in quello che può essere definito “l’Olimpo dell’auto stradale”.  

Il record ottenuto ha sorpreso, così pare, gli stessi tecnici Aston Martin impegnati nelle prove di collaudo del nuovo modello, che dovrebbe arrivare sul mercato nel 2010 in edizione limitata a soli 77 esemplari, destinati ai facoltosi collezionisti che potranno permettersi l’acquisto di questa particolare sportiva al prezzo di 1,1 milione di euro.  

Un prezzo alto giustificato, oltre che dal blasone del marchio, anche dai contenuti tecnici, come ad esempio il propulsore, un V12 di 7.3 litri in grado di fornire oltre 700 CV accoppiato ad un telaio monoscocca realizzato interamente in fibra di carbonio per contenere il peso della vettura. Stesso motivo per cui per buona parte del resto della carrozzeria e delle stesse portiere è stato scelto l’alluminio.[!BANNER]

L’Aston Martin One-77 quindi, al di là dei numeri che ne certificano il grande potenziale sportivo, offre contenuti tecnici e una cura per il dettaglio di primo piano, esattamente come ci si aspetta da un modello così esclusivo e destinato a pochissimi “eletti”.