Aston Martin Pastel Collection: tutti i colori della California

Con la Divisione Q by Aston Martin, la concessionaria di Newton Beach ha sviluppato una serie specialissima che si ispira all’estate della West Coast.

Una nuova “special edition”, ed a tiratura ultralimitata, si prepara ad arricchire il catalogo delle proposte Aston Martin. Si tratta dell’inedita serie Pastel Collection, commissionata alla Divisione Q (ovvero il reparto di Gaydon specializzato nella realizzazione di allestimenti personalizzati) dalla concessionaria Aston Martin di Newport Beach (California) e che riguarda pressoché l’intera attuale lineup. Il dealer della West Coast ha impostato l’allestimento delle vetture sulla base delle tinte-simbolo per l’estate californiana, e che vengono messe in evidenza da una serie di finizioni ad hoc per gli esterni ed i rispettivi abitacoli.

Solamente cinque unità

La fase di “lancio” prevede soltanto cinque esemplari – ovvero uno per ciascun modello della gamma Aston Martin -, con la possibilità più avanti (si parla del prossimo anno e mezzo) di ampliare le realizzazioni in più unità. Già definiti i prezzi di vendita: si parte da poco meno di 195.700 dollari, cioè circa 160.000 euro.

Ecco i dettagli

Nello specifico, Aston Martin Vantage Coupé si segnala per l’adozione di una tinta in viola pastello, mentre per la configurazione Roadster la finitura scelta è in Cardamom Violet, dalla nuance più delicata. Salendo di livello, il “catalogo” Pastel Collection presenta la supersportiva alto di gamma DB11 in tinta azzurro chiaro (Cabrio) e azzurro più intenso (Coupé) con interni in, rispettivamente, tinta panna ed in una colorazione più scura. Riflettori puntati anche sullo Sport Utility Aston Martin DBX: per la “special edition” Pastel Collection, la concessionaria di Newport Beach ha posato la propria attenzione su unna verniciatura in Vibrant Coral.

Meccatronica: tutto come prima

Trattandosi di un “upgrade” essenzialmente estetico, sotto al cofano delle cinque specialissime realizzazioni effettuate dal reparto Q by Aston Martin, la musica non cambia. Le due Aston Martin Vantage Pastel Collection vengono provviste dell’unità motrice – di origine Mercedes-AMG – da 4 litri (3.982 cc) ad 8 cilindri a V di 90° da 510 CV a 6.000 giri/min di potenza massima e 685 Nm (disponibili fra 2.000 e 5.000 giri/min) di coppia massima (velocità massima: 314 km/h), mentre per DB11 la motorizzazione si affida al poderoso V12 5.2 (5.204 cc) da 639 CV, in grado di spingere la vettura a 334 km/h di velocità massima. Nel caso di Aston Martin DBX, infine, il primo SUV di Gaydon presenta il medesimo “Ottovù” 5.2 con potenza portata a 551 CV e forza motrice aumentata a 700 Nm, abbinata al cambio automatico a nove rapporti ed alla trazione integrale con albero di trasmissione in fibra di carbonio e ripartizione elettronica della coppia motrice fra avantreno e retrotreno (fino al 100% su ciascun assale), per una velocità massima dichiarata di 290 km/h e appena 4”5 richiesti per lo scatto da 0 a 100 km/h.

Aston Martin Pastel Collection 2021 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Porsche Taycan Cross Turismo

Altri contenuti