Renault provveda a cambiare il nome Zoe

Lanciata sul web una petizione contro il nome del modello Renault Zoe, la concept elettrica della Casa francese

Renault provveda a cambiare il nome Zoe

Tutto su: Renault Zoe

di Lorenzo Stracquadanio

26 novembre 2009

Lanciata sul web una petizione contro il nome del modello Renault Zoe, la concept elettrica della Casa francese

Un padre di famiglia punta il dito contro Renault che ha chiamato Zoe il suo ultimo prototipo elettrico, cioè lo stesso nome di sua figlia e di altre ragazze francesi. Insomma al signor Sebastien Mortreux non piace affatto che la prossima utilitaria a emissioni zero abbia il nome di una persona a cui può essere associata una vettura, seppur ecologicamente corretta.

Per questa ragione Mortreux ha lanciato su Internet una petizione per far cambiare il nome dell’auto. “Le nostre figlie – scrive il padre nel documento – hanno un bel nome, che non deve essere associato a quello di una automobile. Uniamoci per pesare contro una multinazionale che distruggerà il bel nome dei nostri bambini”,

Usare dei nomi propri per denominare un prodotto è scandaloso – continua – Dopo Clio e Megane, adesso è Zoe che deve subire la scelta di Renault. Non lasciamoli agire, interveniamo prima che sia troppo tardi. È vergognoso ridicolizzare in questo modo il nome dei nostri bambini”.[!BANNER]

Getta acqua sul fuoco il costruttore francese che si è affrettato a precisare che la sigla Zoe sta per zero emissioni prodotte dalla vetture e che non sarà probabilmente il nome finale del veicolo. “Non abbiamo mai confermato che il futuro veicolo si chiamerà così”, fanno sapere da Renault. Almeno per il momento quindi le circa 30.000 Zoe francesi possono dormire sonni tranquilli.