Nuova Renault Zoe 2019, con il restyling cresce l’autonomia

La nuova Zoe porta in dote affinamenti estetici ed un abitacolo completamente nuovo che fanno da contorno ad una batteria in grado di garantire un’autonomia molto elevata.

Cinque anni fa debuttava la Renault Zoe, vettura che ha dato il via alla strategia di elettrificazione del Costruttore francese, oltre ad aver conquistato successi commerciali davvero invidiabili. Per surclassare il primato raggiunto, la Zoe si rinnova con un restyling che sarà commercializzato a partire dalla fine di quest’anno con una versione di lancio battezzata One Edition e realizzata in 500 esemplari.

Dal punto di vista estetico, la vettura ha ricevuto alcuni affinamenti, a partire dal paraurti anteriore che risulta completamente ridisegnato ed impreziosito da dettagli cromati della mascherina e dalle inedite feritoie di maggiori dimensioni. Nuovi anche il logo della Losanga, ora di maggiori dimensioni, i gruppi ottici con tecnologia full led che sfoggiano l’ormai nota forma “C”, diventata caratteristica per tutta la gamma Renault. La vista posteriore vanta invece nuovi fari a LED caratterizzati da fasce che si sviluppano orizzontalmente. La vettura può essere personalizzata con le livree esterne denominate: Blu Celadon, Rosso Passion e Bianco Quarzo.

Osservando l’abitacolo si apprezza un ambiente completamente nuovo e votato alla tecnologia. La strumentazione completamente digitale sfrutta un display da 10 pollici, mentre la console centrale ospita uno schermo verticale da 9,3 pollici che permette di gestire l’infotainment Easy Link, compatibile sia con Android Auto che con Apple CarPlay. La dotazione comprende anche il freno a mano automatico, la leva del cambio elettronica e-shifter, i freni a disco anche posteriori e due nuovi sistemi di assistenza alla guida, ovvero il cruise control adattivo e il dispositivo per il mantenimento della corsia.

La novità più succulenta che porta in dote la nuova Zoe è la nuova batteria da 52 kWh che promette di aumentare l’autonomia elettrica della vettura del 25% rispetto alla batteria da 41 kWh della precedente versione. Secondo i dati di omologazione WLTP, la nuova Zoe promette infatti un’autonomia d’esercizio con una ricarica completa di ben 390 km. La vettura è spinta da un motore elettrico in grado di sviluppare 136 CV e 245 Nm di coppia massima istantanea e secondo i dati dichiarati guadagnare circa 2 secondi nello scatto da 80 a 120 km/h.

Buone notizie anche per quanto riguarda le operazioni di ricarica della vettura, la nuova Zoe può infatti contare su una nuova presa di ricarica rapida in corrente continua fino a 50 kW che affianca la classica presa di tipo 2 a corrente alternata.

Nuova Renault Zoe, foto spia dei test invernali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Renault Captur: la seconda generazione al Salone di Francoforte 2019

Altri contenuti