Honda U3-X: la rivoluzione della mobilità personale

Honda mostrerà in anteprima al Motor Show di Tokyo questo “monociclo” che si muove comandato dal corpo del conducente

Honda U3-X: la rivoluzione della mobilità personale

Tutto su: Honda

di Francesco Giorgi

24 settembre 2009

Honda mostrerà in anteprima al Motor Show di Tokyo questo “monociclo” che si muove comandato dal corpo del conducente

.

“In armonia con gli altri”: è il concetto base dal quale la Honda ha sviluppato un nuovo “dispositivo” per la mobilità personale (chiamiamolo così), che permette un movimento libero in tutte le direzioni.

Si tratta del veicolo U3-X, che i tecnici della Casa giapponese hanno studiato e realizzato tenendo presenti i movimenti del corpo umano. Oltre alla marcia in avanti e la marcia indietro, il conducente è in grado di spostarsi con l’U3-X in linea retta a destra e a sinistra e di muoversi in diagonale, semplicemente modulando i movimenti del veicolo con la parte superiore del proprio corpo.

La tecnologia sulla quale si basa l’Honda U3-X è stata sviluppa dal progetto ASIMO (Honda’s Bipedal Humanoid Robot) che fa parte del piano di ricerca robotica attuata dal Gruppo giapponese, e sul sistema omnidirezionale sulla ruota motrice HOT Drive System (Honda Omni Traction Drive System), che permette al veicolo sul quale è installato questo dispositivo di compiere i propri movimenti in ogni direzione: non solo in avanti o all’indietro, dunque; ma anche in linea retta verso destra e sinistra e in diagonale.

In più – e qui ci si ricollega al concetto di “mobilità in armonia con gli altri” – il compatto veicolo di “mobilità personale” studiato dalla Honda è stato progettato per un utilizzo facilitato, intuitivo e non invasivo rispetto alla presenza di altre persone: il conducente dell’U3-X, infatti, sale e scende dal veicolo in tutta facilità, e la sua altezza – una volta “a bordo” – è allo stesso livello degli occhi di una persona in piedi.