DS23 Pallas: un restauro per festeggiare 60 anni di storia

Il restauro di una DS Pallas del 1974 è l’occasione per festeggiare 60 anni di storia da parte di DS.

DS23 Pallas: un restauro per festeggiare 60 anni di storia

di Giuseppe Cutrone

05 giugno 2015

Il restauro di una DS Pallas del 1974 è l’occasione per festeggiare 60 anni di storia da parte di DS.

DS festeggia i primi 60 anni di storia e per l’occasione ha deciso di sottolineare l’evento realizzando un restauro di un modello emblematico, una DS23 Pallas del 1974 che di recente è stata protagonista alla DS Week di Parigi in mezzo a numerosi appassionati del marchio e ad alcuni giornalisti del settore. 

La storia di DS parte il 16 ottobre 1955 con la presentazione al Salone di Parigi della DS19, una vettura figlia di un progetto risalente a 17 anni prima ma bloccato per diverso tempo dal conflitto mondiale. Il modello racchiudeva in sé tutti i canoni tipici dell’automobile francese, ma aveva anche un tocco italiano, grazie al contributo di quel Flaminio Bertoni dalla cui matita nascevano le linee eleganti che all’epoca vennero definite “rivoluzionarie”. 

Dal successo della DS19, venduta in 12.000 esemplari nel giorno stesso della presentazione, il percorso delle vetture DS è stato via via costellato da modelli rimasti nella storia e da innovazioni altrettanto importanti. In questo contesto si inserisce la Prestige, che sul finire degli anni ’50 poteva contare niente meno che su accessori come l’autoradio, l’interfono e perfino il telefono: veri e propri lussi futuristici per quegli anni. 

La passione per l’innovazione e per la qualità si sono succedute negli anni successivi, ma un passaggio molto importante per la storia recente si è avuto allo scorso Salone di Ginevra, dove DS Automobiles ha debuttato come marchio a sé stante portando nel suo stand una DS21 Pallas “anno modello 2015”.  

Per quanto riguarda invece la DS23 Pallas del 1974, la casa francese ha spiegato che la vettura è stata completamente smontata per consentire ai tecnici di risanare il telaio, senza trascurare la sostituzione di tutte le parti usurate del potente motore 2.3 in dotazione. 

Scatola guida e sospensioni sono state aggiornate, mentre la pedaliera dei freni e la pompa ad alta pressione originali si presentavano in ottime condizioni, per cui sono stata mantenute sulla DS23 Pallas restaurata che, tra le altre cose, è stata verniciata con lo stesso colore grigio madreperla (Gris Nacré)  usato in fabbrica nel 1974.

Una volta completata, la vettura è stata restituita a Citroën Italia lo scorso 30 aprile per iniziare la fase di rodaggio e messa a punto che durerà circa 2.000 chilometri.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...