Alfa Romeo Gloria Concept al Salone di Ginevra

Si chiama Gloria la concept realizzata in collaborazione tra IED e Centro Stile Alfa Romeo che sarà esposta al Salone di Ginevra.

Alfa Romeo Gloria Concept al Salone di Ginevra

di Giuseppe Cutrone

17 febbraio 2013

Si chiama Gloria la concept realizzata in collaborazione tra IED e Centro Stile Alfa Romeo che sarà esposta al Salone di Ginevra.

Non solo modelli e concept ufficiali, al Salone di Ginevra saranno esposti anche modelli originali e assolutamente unici, categoria nel quale rientra il prototipo realizzato dal Master in Transportation Design dell’Istituto Europeo di Design di Torino in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo.

La concept in questione è stata chiamata Gloria e prefigura una berlina dalla linea sportiva concettualmente basata sulla tradizione stilistica del Biscione. Il modello trae forza dal passato del marchio e dallo stile italiano, guardando però a un mercato internazionale sempre più aperto verso i paesi asiatici e all’America, patria del film “Il Laureato” in cui era protagonista l’Alfa Romeo Duetto e in cui il costruttore ha intenzione di ritornare prossimamente.

Come spiegato da Lorenzo Ramaciotti, Head of Fiat & Chrysler Design: “Abbiamo chiesto agli studenti del Master di interpretare in completa autonomia una nuova berlina Alfa Romeo. Durante lo sviluppo abbiamo commentato, discusso e indirizzato i progetti al fine di ottenere il massimo dell’espressione spontanea della loro creatività. Il risultato è stato stimolante e di ottimo livello professionale e creativo”.

>> Leggi tutti i dettagli della prossima Alfa Romeo 4C

La Gloria è un prototipo dalla linea affascinante e molto personale. La carrozzeria è lunga 4,7 metri, larga 1,9 metri e alta 1,32 metri, mentre il passo è di 2,90 metri. Ad attirare l’attenzione è l’anteriore, dove si notano le forme morbide che, solcando il cofano, disegnano un prolungamento del classico scudo Alfa Romeo per tutta la lunghezza del muso.

La concept Gloria sarà “visitabile” al salone svizzero sia in scala reale che grazie a un sofisticato sistema di realtà aumentata. La vettura sarà infatti riprodotta su un iPad in un’ambientazione virtuale, consentendo al pubblico di interagire scegliendo tra cinque diversi modelli di cerchi da 20 pollici disegnati da OZ Racing e cinque colorazioni per la carrozzeria.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...