Honda EV-Ster Concept al Salone di Tokyo

In occasione del Salone nipponico, Honda svela la propria concezione di sportiva del futuro combinata ad una meccanica ecosotenibile.

Honda EV-Ster Concept al Salone di Tokyo

Tutto su: Honda

di Francesco Donnici

30 novembre 2011

In occasione del Salone nipponico, Honda svela la propria concezione di sportiva del futuro combinata ad una meccanica ecosotenibile.

Honda stupisce il pubblico del Salone di Tokyo con la futuristica show-car elettrica EV-Ster che prefigura lo stile e la tecnologia delle sportive di domani del Costruttore giapponese. Lunga appena appena 3,57 metri, larga 1,50 m e alta solo 1,10 metri (232,5 centimetri il passo), questa particolare concept si presenta come una roadster con soli due posti che si distingue per la carrozzeria in fibra di carbonio dalle forme scolpite e muscolose e per un abitacolo ispirato al mondo aeronautico.

Tra le peculiarità della vettura troviamo infatti il particolare cockpit dell’abitacolo, dominato dalla doppia cloche che prende il posto del classico volante, offrendo secondo il Costruttore una più facile manovrabilità di guida. La strumentazione è costituita da tre diversi schermi a cristalli liquidi – uno più grande al centro e due secondari posizionati lateralmente – che riportano i principali dati relativi alle numerose funzioni della vettura. Tramitre alcuni comandi posti sul tunnel centrale si possono inoltre personalizzare alcuni parametri di guida, come ad esempio la taratura delle sospensioni e l’erogazione della potenza del propulsore.

La meccanica della EV-Ster Concept sfrutta un propulsore elettrico da 58 kW alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio da 10 kWh, in grado di offrire un’autonomia di circa 160 km con una ricarica completa effettuata in circa 3 ore, tramite corrente a 200 V. Le prestazioni dichiarate dalla Casa costruttrice parlano di una velocità di punta pari a 160 km/h e di un’accelerazione da 0 a 60 km/h in 5 secondi netti.