Allarme smog a Milano, il blocco continua

Ancora misure drastiche a Milano per ridurre l’inquinamento nell’aria: dopo la domenica a piedi arrivano 3 giorni di stop nell'area Ecopass.

Le misure adottate a Milano per ridurre la concentrazione di smog nell'aria non hanno finora portato ai benefici sperati. I livelli di Pm10 oltre i livelli di allarme fanno scattare ora la seconda fase del piano denominato "Aria Pulita".

Non più solo domeniche a piedi, quindi, ma anche blocco settimanale per le auto a benzina Euro 1 e 2 e le Diesel Euro 3 e 4 nell'area Ecopass dalle 7:30 alle 19:30. Stop totale, per tutta la città a tutte le ore, invece per le vetture più inquinanti come le benzina Euro 0 e le Diesel Euro 0, 1 e 2.

Ma non è tutto, per chi è in possesso della deroga a circolare nell'area Ecopass scatta il pagamento del ticket d'ingresso. Via libera invece per i veicoli Euro 5, quelli alimentati a GPL o metano e quelli elettrici. Il blocco del traffico riguarderà quindi il 18% delle auto che accedono in totale quotidianamente all'area Ecopass, che si tradurrà nel fermo di circa 13.500 auto.

La misura drastica adottata dal Comune di Milano durerà almeno fino a mercoledì, sperando di raggiungere almeno tre giorni consecutivi di concentrazione di polveri sottili entro i limiti consentiti. Chi non rispetterà le restrizioni sarà soggetto a sanzione di 155 euro.

Multe che sono già arrivate a pioggia nella giornata di ieri. Il blocco del traffico non è infatti stato rispettato da ben 502 automobilisti, che sono stati prontamente "puniti" dai controlli a tappeto (3.175). Così la domenica a piedi ha portato all'aumento del 40% dei passeggeri della metropolitana, al vuoto sugli spalti di San Siro e all'affluenza da record ai musei del capoluogo lombardo.

Nei prossimi giorni saranno sempre i vigili a presiedere i 43 varchi alla zona Ecopass, responsabili di riconoscere i veicoli trasgressori, non essendo le telecamere in grado di fare altrettanto. Il vicesindaco Riccardo De Corato ha però assicurato che in questi giorni i vigili saranno più tolleranti e che "ogni comunicazione verrà data tempestivamente. Agli abbonati Ecopass arriverà un sms sul telefonino".

Se vuoi aggiornamenti su ALLARME SMOG A MILANO, IL BLOCCO CONTINUA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Noemi Ricci | 31 gennaio 2011

Vedi anche

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Il programma rafforzerà gli impianti di produzione Suv e pick-up nel Michigan, dei relativi motori e lo sviluppo di nuove tecnologie per la mobilità.

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.