Regno Unito: a luglio vendute più diesel che benzina

I dati dell'Automobile Club Britannico mostrano che a luglio, per la prima volta, sono state vendute più auto diesel che a benzina

Per la prima volta nella storia automobilistica britannica, il mese scorso sono state vendute più auto a gasolio che auto a benzina. L'austerity sembra il propulsore di questa tendenza fra gli automobilisti del paese di Albione: anche a nord della Manica si sono infatti resi conto che fare rifornimento di gasolio permette un risparmio del 15-20% rispetto all'analogh "pieno" di benzina.

"Questo dato - dice sconsolato un portavoce dell'Automobile Club britannico - è indice che stiamo vivendo un momento in cui si bada al risparmio. E quando ci si siede faccia a faccia con un venditore di un concessionario di auto si tengono in considerazione numerosi aspetti legati alla spesa, che viene dunque valutata a 360 gradi. I motori diesel sono più efficienti, soprattutto se li si usa con regolarità e si macinano parecchi chilometri l'anno".

Le statistiche ufficiali, quindi, mostrano che il 50,6% delle auto vendute a luglio montavano un motore diesel, mentre l'1,4 era alimentato a "carburanti" alternativi. Pertanto è facile intuire che la fine degli ecoincentivi statali (che anche nel Regno Unito sono terminati il 31 marzo) ha colpito soprattutto le vendite delle auto a benzina nonostante i modelli a gasolio costino in media 1.200 euro in più e anche se le associazioni ambientaliste gettino la croce addosso ai diesel, ritenuti più inquinanti soprattutto per quanto riguarda l'ossido di azoto.

Il fatto che gli inglesi (ma probabilmente anche i cittadini degli altri paesi europei) siano disposti a spendere di più per un'auto che garantisca buone possibilità di risparmio nel lungo periodo mette in buona luce i motori ibridi ed elettrici, che spesso risultano essere acquistati proprio in questa ottica.

Se vuoi aggiornamenti su REGNO UNITO: A LUGLIO VENDUTE PIÙ DIESEL CHE BENZINA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 05 agosto 2010

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.