Regno Unito: a luglio vendute più diesel che benzina

I dati dell'Automobile Club Britannico mostrano che a luglio, per la prima volta, sono state vendute più auto diesel che a benzina

Per la prima volta nella storia automobilistica britannica, il mese scorso sono state vendute più auto a gasolio che auto a benzina. L'austerity sembra il propulsore di questa tendenza fra gli automobilisti del paese di Albione: anche a nord della Manica si sono infatti resi conto che fare rifornimento di gasolio permette un risparmio del 15-20% rispetto all'analogh "pieno" di benzina.

"Questo dato - dice sconsolato un portavoce dell'Automobile Club britannico - è indice che stiamo vivendo un momento in cui si bada al risparmio. E quando ci si siede faccia a faccia con un venditore di un concessionario di auto si tengono in considerazione numerosi aspetti legati alla spesa, che viene dunque valutata a 360 gradi. I motori diesel sono più efficienti, soprattutto se li si usa con regolarità e si macinano parecchi chilometri l'anno".

Le statistiche ufficiali, quindi, mostrano che il 50,6% delle auto vendute a luglio montavano un motore diesel, mentre l'1,4 era alimentato a "carburanti" alternativi. Pertanto è facile intuire che la fine degli ecoincentivi statali (che anche nel Regno Unito sono terminati il 31 marzo) ha colpito soprattutto le vendite delle auto a benzina nonostante i modelli a gasolio costino in media 1.200 euro in più e anche se le associazioni ambientaliste gettino la croce addosso ai diesel, ritenuti più inquinanti soprattutto per quanto riguarda l'ossido di azoto.

Il fatto che gli inglesi (ma probabilmente anche i cittadini degli altri paesi europei) siano disposti a spendere di più per un'auto che garantisca buone possibilità di risparmio nel lungo periodo mette in buona luce i motori ibridi ed elettrici, che spesso risultano essere acquistati proprio in questa ottica.

Se vuoi aggiornamenti su REGNO UNITO: A LUGLIO VENDUTE PIÙ DIESEL CHE BENZINA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 05 agosto 2010

Vedi anche

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Il programma rafforzerà gli impianti di produzione Suv e pick-up nel Michigan, dei relativi motori e lo sviluppo di nuove tecnologie per la mobilità.

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.