Apple punta alla McLaren, ma la Casa di Woking smentisce

L’azienda di Cupertino potrebbe acquisire la McLaren per usufruire delle sue tecnologie e puntare alla guida autonoma.

Apple punta alla McLaren, ma la Casa di Woking smentisce

Tutto su: McLaren

di Francesco Donnici

22 settembre 2016

L’azienda di Cupertino potrebbe acquisire la McLaren per usufruire delle sue tecnologie e puntare alla guida autonoma.

Le ultimi indiscrezioni provenienti dal settore automotive parlano con insistenza di un forte interesse da parte di Apple nei confronti della McLaren. A dirlo è nientedimeno che l’autorevole Financial Times che un articolo afferma in che le trattative tra il Colosso della Mela morsicata e la Casa di Woking sarebbero già in corso.

A poche ore dall’uscita della notizia è arrivato però il colpo di scena: McLaren – di proprietà del Presidente Ron Dennis e di  Mansour Ojjeh e Mumtalakat, fondo sovrano del Bahrain – ha diramato un breve comunicato ufficiale dove smentisce categoricamente qualsiasi trattativa con l’azienda americana in relazione  a possibile investimenti.

Nonostante la smentita, sono in molti – a partire dall’autore dell’articolo – a ribadire che l’interesse della Casa di Cupertino nei confronti della McLaren sia molto più che un pettegolezzo. Apple infatti avrebbe molteplici interessi e motivazioni per entrare nel settore automotive e acquisire conoscenze e tecnologie dal Costruttore britannico.

L’azienda californiana infatti potrebbe continuare a sviluppare tecnologie ancora più sofisticate  di Apple CarPlay, ma soprattutto vorrebbe portare a termine il progetto Titan che prevede lo sviluppo di un’automobile a guida autonoma e che sembra sia giunto ad un momento di stallo.