Strisce blu: verbale nullo senza area di sosta gratuita nelle vicinanze

Secondo una sentenza del Giudice di Pace di Como i verbali per sosta sulle strisce blu sono nulli se nelle vicinanze non ci sono dei parcheggi gratis.

Strisce blu: verbale nullo senza area di sosta gratuita nelle vicinanze

di Giuseppe Cutrone

09 gennaio 2015

Secondo una sentenza del Giudice di Pace di Como i verbali per sosta sulle strisce blu sono nulli se nelle vicinanze non ci sono dei parcheggi gratis.

Una sentenza del Giudice di Pace di Como potrebbe mettere un freno all’abuso indiscriminato delle strisce blu attuato da alcuni Comuni italiani a danno degli automobilisti. 

Alla base della decisione c’è l’abitudine di molte amministrazioni locali che sempre più spesso hanno deciso di estendere il concetto di “zona a particolare rilevanza urbanistica” a buona parte dell’area cittadina, comprese anche le periferie e non solo il centro storico in modo da realizzare le strisce blu senza essere vincolati dalla presenza di aree di sosta libera

Il Giudice, accogliendo il ricorso di un cittadino contro quello che appare un abuso volto unicamente a far cassa da parte dei Comuni, ha stabilito che è un comportamento illegittimo quello tenuto da alcuni enti locali, soprattutto perché spesso non ci sono aree di sosta libere nelle vicinanze delle strisce blu. 

Secondo la Corte, questo tipo di delibere comunali sono viziate da un eccesso di potere e da un difetto di motivazione, per cui sono da ritenersi nulli i verbali elevati per la sosta sulle strisce blu non tariffata se nelle vicinanze al luogo della contestazione non vi sono dei parcheggi gratuiti.