Mazda: nuovi richiami per Mazda3, Mazda6 e CX-5

Richiamo per 88.000 unità vendute in tutto il mondo: i moduli Ecu che montano il sistema di frenata rigenerativa integrata i-Eloop.

Mazda Mazda3 al Salone di Francoforte 2013

Altre foto »

Nelle scorse ore, Mazda ha annunciato il richiamo di 88.000 vetture, fra Mazda3, Mazda6 e Mazda Cx-5 costruite a partire da ottobre 2012.

Oggetto di verifica sono i moduli Ecu che montano un sistema di frenata rigenerativa i-Eloop integrata, che dal 2012 equipaggiano tutti i modelli Mazda: si tratta di un dispositivo che si basa su un condensatore, con il compito di immagazzinare energia cinetica durante le fasi di frenata, per trasformarla in energia elettrica da utilizzare per l'alimentazione del climatizzatore, dell'impianto audio e di altri comandi.

Secondo quanto confermato dal marchio giapponese, la programmazione degli Ecu è difettosa, tanto da causare la non corretta risposta del controllo quando il sistema di frenata rigenerativa entra in funzione; inoltre, in alcuni casi la vettura non accelera correttamente, fino a poter causare l'arresto del motore.

Questo problema, allo stato attuale, non ha causato incidenti, ma il richiamo si è reso necessario per 88.000 Mazda in tutto il mondo, suddivise fra 38.000 vendute in Europa, 27.000 in Giappone, 6.500 negli Usa e in altri mercati.

Il programma di aggiornamento dell'Ecu (Mazda non ha fornito alcuna entità sui costi di questa campagna di richiami) avverrà, indica il portavoce di Mazda Misato Kobayashi, attraverso la propria rete di dealer. L'intervento, rende noto Mazda, richiederà meno di un'ora di lavoro, a titolo gratuito per l'automobilista. 

 

Aggiornamento:

Mazda Motor Italia S.p.A. ha precisato che il difetto in questione interessa esclusivamente i seguenti modelli:

CX-5 (solo per il mercato cinese)

Mazda6

Mazda3 (in Italia non ci sono vetture interessate dal suddetto difetto).

Allo stesso tempo ha chiarito che "sui modelli sovra indicati dotati di i-ELOOP,  la cinghia Alternatore può bagnarsi quando si passa su una pozzanghera durante giornate piovose e di conseguenza può perdere Attrito sulla puleggia e slittare. La centralina gestione motore interpreta questa condizione come un malfunzionamento nel sistema di carica e blocca la ricarica della batteria ed il recupero di energia in decelerazione per proteggere il condensatore, facendo illuminare la spia generale e la spia del sistema di carica. Se l'accensione delle spie viene ignorata e si continua a guidare, la batteria si scarica fino a poter provocare, in casi estremi, lo spegnimento del motore. L'avanzamento della situazione critica viene comunque segnalato dal messaggio 'Malfunzionamento sistema di carica/Il motore potrebbe spegnersi improvvisamente' nel display."

L'importatore italiano ha quindi chiarito che "non si tratta di difetti dei componenti del sistema i-ELOOP, ma di una logica di rilevamento del malfunzionamento da parte della centralina non adeguata." e che "l'inconveniente verrà risolto riprogrammando la centralina gestione motore con un software aggiornato."

 


Se vuoi aggiornamenti su MAZDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 08 aprile 2014

Altro su Mazda

Mazda 3 Model Year 2017, debutta in Giappone
Anteprime

Mazda 3 Model Year 2017, debutta in Giappone

In Europa la vedremo a fine 2016: nel frattempo, Mazda anticipa i contenuti tecnici della rinnovata "media" che porta in dote il GVC.

Mazda 2: ammiraglia compatta
Ultimi arrivi

Mazda 2: ammiraglia compatta

La piccola di casa Mazda convince per qualità, dotazione e tecnologia,caratteristiche tipiche di vetture di segmento superiore.

Mazda MX-5: 1.5 VS 2.0 Skyactiv-G
Prove su strada

Mazda MX-5: 1.5 VS 2.0 Skyactiv-G

Abbiamo provato la nuova roadster di Hiroshima con entrambe le motorizzazioni.