Volkswagen: Piëch resta alla presidenza

Ferdinand Karl Piëch prolunga il suo mandato e chiede al Ceo Winterkorn di portare anche la prossima Golf con successo sul mercato.

Volkswagen Golf 7 - Parigi 2012

Altre foto »

Ferdinand Piëch resterà alla presidenza del consiglio di controllo Volkswagen almeno per i prossimi 5 anni, cioè fino al lancio della prossima Golf, che viene di fatto rinnovata ogni 5-7 anni.

Lo ha annunciato lo stesso Piëch in un'intervista al quotidiano tedesco Bild am Sonntag, sottolineando come nel futuro prossimo desideri che l'attuale CEO Winterkorn rimanga al suo fianco: «Ho pregato Martin Winterkorn di portare anche la prossima Golf con successo sul mercato», ha detto Piëch. «Almeno fino al lancio», spiega il presidente che ha prolungato così il suo mandato in scadenza, «come presidente del consiglio di sorveglianza cercherò di essere di aiuto a Winterkorn nel suo lavoro».

Piëch ha tenuto anche a fare il punto sul ruolo svolto da sua moglie Ursula come componente del Consiglio di sorveglianza: «Prima di tutto le sue proposte sono sempre molto concrete. Poi mia moglie critica cose che io non vedo, per esempio gli interni ed i rivestimenti di stoffa, che devono essere pratici e resistenti all'usura. Un atteggiamento tipicamente tedesco, mentre invece gli italiani la vedono diversamente. Per loro le stoffe o il tetto dell'auto devono essere soprattutto belli, la durata è invece secondaria». Per inciso, Ferdinand Piëch ha acquistato all'ultimo Salone di Ginevra una Ferrari F12 Berlinetta per la consorte.

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN: PIËCH RESTA ALLA PRESIDENZA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 12 novembre 2012

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".