Nuovo blocco traffico a Milano il 20 novembre

Il comune di Milano inizierà il 20 novembre l'adozione delle domeniche a piedi, una misura valida una volta al mese con l'esclusione di dicembre.

Sarà Milano a dare il via libera ufficiale alla "stagione" delle domeniche a piedi nelle grandi città del Nord Italia. Il capoluogo lombardo ha infatti confermato quanto anticipato dal sindaco Giuliano Pisapia, comunicando che domenica 20 novembre si partirà con il blocco del traffico seppur in forma rinnovata per quanto riguarda gli orari.

Ad essere interessati saranno Milano e i comuni della prima fascia dell'hinterland, dove il 20 novembre non si potrà circolare dalle 10 alle 18 invece che dalle 8 alle 18 come accaduto in passato. La decisione arriva con un certo anticipo rispetto al solito e mira ad anticipare l'aumento dello smog con l'arrivo dell'inverno, in modo che non si arrivi a sforare i limiti di pm10 obbligando poi all'adozione di apposite misure d'emergenza.

Il programma prevede una domenica a piedi al mese, con l'esclusione del mese di dicembre. Per conoscere le date scelte per il primo trimestre del 2012 si dovrà però attendere la riunione tra i sindaci che avverrà il 3 novembre. Non mancano comunque le voci dei contrari, con i sindaci di Basiglio e di Opera che hanno ribadito la tesi dell'inutilità delle domeniche a piedi.

Se vuoi aggiornamenti su NUOVO BLOCCO TRAFFICO A MILANO IL 20 NOVEMBRE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 14 ottobre 2011

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".