Maserati: sportività, lusso e individualità al Salone di Pechino 2018

Levante GranSport, Quattroporte GranLusso, Ghibli GranLusso e GranSport: il trio di allestimenti che insieme alla nuova “Personalization Area” sottolinea lo stand Maserati ad Auto China 2018.

Maserati: sportività, lusso e individualità al Salone di Pechino 2018

Tutto su: Maserati Ghibli

di Francesco Giorgi

26 aprile 2018

Assoluta immagine e personalità: i pilastri sui quali poggiano le basi dell’offensiva Maserati del nuovo Millennio e che conferma le strategie recentemente messe a segno dai big player del comparto automotive riguardo ai mercati maggiormente ricettivi, Cina su tutti, che in questi giorni si concretizza nella presenza del “Tridente” al Salone di Pechino 2018, in programma fino a venerdì 4 maggio.

Sulla scorta delle novità evidenziate in occasione delle première di Chengdu e Francoforte 2017, Maserati porta in esposizione ad Auto China 2018 le declinazioni GranLusso e GranSport sviluppate per arricchire la lineup Ghibli, alle quali si aggiungono Quattroporte e Levante, in risposta alle peculiari esigenze degli appassionati, attenti all’importanza delle finiture artigianali tipicamente “made in Italy” che si basano su precisi dettami di lusso e sportività, da sempre punti di forza dell’immagine Maserati nel mondo.

Nel dettaglio, Maserati Levante GranSport – configurazione progettata per incarnare al meglio la tradizione corsaiola del marchio – mette in evidenza, all’esterno, la finitura “Piano Black” per la griglia anteriore, le modanature sottoporta e le parre portatutto longitudinali sul tetto, esclusivi cerchi “Nereo” da 20” e pinze freno verniciate in rosso. L’abitacolo conferma le caratteristiche di sportività espresse al corpo vettura, attraverso l’adozione di sedili semianatomici rivestiti in pelle con comandi di regolazione a 12 vie, un volante di foggia sportiva anch’esso regolabile elettricamente, finiture in fibra di carbonio e sistema di chiusura assistita delle porte.

Maggiormente improntata alla definizione di notevole eleganza – o meglio: come indica una nota del “Tridente” diffusa in queste ore, dedicata alla “Ridefinizione del lusso” – è Maserati Quattroporte GranLusso: in questo caso, il “maquillage” del corpo vettura ha suggerito i designer Maserati alla scelta di una nuova calandra – ispirata al disegno dell’elemento sviluppato per la concept Alfieri, dunque dalle dimensioni maggiorate -, di un set di cerchi “Mercurio” da 20” e pinze freno verniciate in nero. Gli interni si affidano al “tradizionale” ricorso al grande artigianato tessile Ermenegildo Zegna per i rivestimenti in seta, alla cura di ebanisteria finalizzata all’adozione di radica a poro aperto per le finiture di plancia e volante (abbinato alla pelle), e all’attenzione verso il massimo comfort di bordo mediante una serie di specifiche dotazioni, dalla pedaliera a regolazione elettrica, alla tendina parasole elettrica per i vetri posteriori e il lunotto, all’impianto di climatizzazione quadri-zona fino ai sedili posteriori riscaldabili.

È altresì presente, al Salone di Pechino 2018, la bestseller Ghibli, declinata negli allestimenti GranLusso e GranSport, entrambe equipaggiate con l’unità motrice V6 Twin-Turbo a benzina da 3 litri che eroga, rispettivamente, 350 CV (Ghibli GranLusso) e 430 CV (Ghibli S Q4 GranSport). Nello specifico, la gamma GranLusso porta in dote nuove finiture cromate al paraurti anteriore, un upgrade estetico alla griglia, le “minigonne” sottoporta in tinta carrozzeria (stessa combinazione utilizzata per il diffusore posteriore); per GranSport, l’allestimento prevede nuovi accenti esterni che ne enfatizzano l’appeal “corsaiolo”, l’adozione di proiettori Full-Led, il dispositivo IVC-Integrated Vehicle Control e lo sterzo elettrico assistito EPS compatibile con le nuove funzioni attive ADAS dei sistemi avanzati di assistenza alla guida.

Funzionale alla proposta di configurazioni specifiche sulla base delle esigenze individuali è, a sua volta, lo spazione espositivo “Personalization Area”, che arricchisce lo stand del “Tridente” al Salone di Pechino 2018 con una serie di proposte aftermarket dedicate agli appassionati più attenti all’individualità della vettura: un percorso di immagine che viene evidenziato dal managing director di Maserati Cina, Alberto Cavaggioni, come una ulteriore offerta per i clienti dei nuovi mercati: “I marchi del lusso sono da sempre all’avanguardia nella personalizzazione delle vetture e Maserati continua a pensare che la personalizzazione sia un aspetto prioritario per migliorare l’esperienza del cliente. In Cina sono sempre più numerosi gli appassionati che vogliono esprimere i propri gusti e la propria personalità attraverso la scelta di una vettura unica. A fronte della sempre maggior richiesta di personalizzazioni, Maserati conferma la sua tradizione di lusso e sportività attraverso l’offerta di dotazioni esclusive di fascia alta in grado di soddisfare anche i clienti più esigenti”.

Di spicco, in questo senso, nuove varianti per i cerchi da 18” a 21” (fra questi ultimi, da segnalare gli “Eracle” nella versione grigio opaco con finitura diamantata, e i “Titano” a finitura forgiata), la classica calandra con una esclusiva finitura in fibra di carbonio, un’ampia varietà di configurazioni per i sedili e i volanti dedicati agli allestimenti GranLusso e GranSport, oltre a una vasta scelta di colori per gli esterni e a numerose opzioni per i rivestimenti interni in pelle e Alcantara. Riguardo agli equipaggiamenti, Maserati sottolinea la disponibilità in varie colorazioni per le pinze freno (dal nero elegante al rosso passionale, dal giallo dinamico al blu iconico) dell’impianto Brembo  con pinze fisse in lega a sei pistoncini; le finiture in radica, il volante in pelle con inserti in legno e il volante sportivo in fibra di carbonio;  il “Carbon Package” (marcatamente “racing”) con accenti in fibra di carbonio e levette del cambio in alluminio lucido; lo sterzo EPS elettro-assistito (parte integrante dei nuovi sistemi avanzati di assistenza alla guida che offrono, tra le funzioni attive, Lane Keeping Assist, Active Blind Spot Assist e Highway Assist); gli esclusivi rivestimenti che abbinano pelle finissima e seta Mulberry 100% naturale di Ermenegildo Zegna; e un ampio ventaglio di finiture carrozzeria, dalla vernice perlescente tristrato ai colori micalizzati.