Chrysler 200: operazione Fiat per la berlina Usa

Presentato da Marchionne il modello che sostituisce la Sebring. Sotto il cofano si può scegliere tra un 4 cilindri Multiair o un V6

Chrysler 200: operazione Fiat per la berlina Usa

di Francesco Giorgi

21 settembre 2010

Presentato da Marchionne il modello che sostituisce la Sebring. Sotto il cofano si può scegliere tra un 4 cilindri Multiair o un V6

All’inizio di quest’anno, in occasione del Salone di Detroit, l’AD di Fiat Sergio Marchionne aveva annunciato che per alcuni modelli Chrysler, presto sarebbe arrivato il momento di un profondo restyling. In particolare, l’attenzione era rivolta alla Sebring.

In questi giorni, lo stesso Marchionne ha mostrato in anteprima ai dealers del Gruppo la nuova vettura che prenderà il posto della Sebring: si chiamerà 200 e arriverà nelle concessionarie entro la fine dell’anno per porsi come concorrente di Chevrolet Impala, Ford Fusion e Taurus, Honda Accord, Toyota Camry e nuova Volkswagen Jetta.

Dalle prime immagini, il progetto della Chrysler 200 deriva in parte dalla omonima concept esposta nel 2009 al Salone di Detroit. In quell’occasione, si trattava di uno studio sulla propulsione elettrica. Le motorizzazioni sono molto più tradizionali: un “pulito” 4 cilindri MultiAir e un V6 3.6 Pentastar che già equipaggiava la Sebring per il mercato USA. A questi due motori saranno abbinati due tipi di cambio, entrambi automatici: a 4 rapporti (per la 4 cilindri) e a 6 rapporti per la V6.[!BANNER]

A livello di assetto, è stata rivista la rigidità del telaio e delle sospensioni. Migliorato anche l’isolamento acustico, grazie all’utilizzo del parabrezza e della finestratura anteriore laminati.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...