Mini: dall’anno prossimo nel WRC

Mini ha annunciato il ritorno nei rally con la partecipazione alla stagione 2011 del campionato WRC di una Countryman 1.6 turbo

Mini: dall'anno prossimo nel WRC

Tutto su: MINI Countryman

di Andrea Tomelleri

27 luglio 2010

Mini ha annunciato il ritorno nei rally con la partecipazione alla stagione 2011 del campionato WRC di una Countryman 1.6 turbo

Dopo le indiscrezioni degli ultimi mesi è arrivata la conferma ufficiale: dalla stagione 2011 la Mini tornerà a correre nel Mondiale Rally con la Countryman WRC. La vettura è una versione da competizione del nuovo crossover premium Countryman adeguatamente elaborato dalla Prodrive, azienda inglese che vanta una notevole esperienza nel Rallye al fianco di Subaru.

La Countryman WRC rispetta il nuovo regolamento FIA Super2000 che consente un taglio dei costi del 25% rispetto al precedente: il propulsore è un quattro cilindri di 1.6 litri sovralimentato (realizzato da BMW Motorsport) e la trazione è integrale permanente. Il primo test drive della vettura è in programma, anche per i team clienti, a partire dall’autunno 2010. Nella prossima stagione la Mini parteciperà ad alcune gare ma prenderà parte all’intero campionato solo a partire dalla stagione 2012.[!BANNER]

L’intenzione dei vertici di Monaco di Baviera è di partecipare al WRC nel medio e lungo periodo: non si tratta dunque di una comparsata a scopo di marketing ma di un serio impegno nelle competizioni che sicuramente gioverà all’immagine della Mini, oggi un po’ troppo fashion per piacere agli amanti del fango.

Dopo la partecipazione negli anni Sessanta con le gloriose vittorie al Montecarlo dal ’64 al ’66, per la Mini si tratta di un gradito ritorno ai rally che saprà sicuramente accendere la competizione con le altre compatte del WRC come la Citroen DS3, la Ford Focus e la Subaru Impreza.