Ford Focus RS

Arriva a Ginevra in versione definitiva la Ford Focus RS: 305 CV e 440 Nm a trazione anteriore

Gli ingegneri che l'hanno creata, la definiscono: "l'auto 'definitiva' dell'attuale generazione di sportive Ford", quella che dovrà lasciare un'impressione durevole sugli appassionati di questo tipo di vetture.

La nuova Ford Focus RS, di cui era stato dato un assaggio al Salone di Londra lo scorso anno, viene presentata in versione definitiva a Ginevra, proprio a ridosso della messa in commercio. L'inizio della produzione, nel 2008, marcava i 40 anni della gamma RS e i 10 della prima Focus. Lo scopo del team di sviluppo capitanato da Jost Capito, nel concepire la vettura, era quello di abbinare la tradizionale grinta e potenza delle vetture che recano la sigla RS con la facilità di guida di una normale Focus, il tutto mantenendo i consumi a un livello accettabile.

E l'obiettivo può dirsi raggiunto, grazie a alcune innovazioni tecniche, legate al sistema di sospensioni e al differenziale, che hanno consentito di mantenere la trazione anteriore, scartando quella integrale che, visto l'elevato picco di coppia, poteva sembrare la a soluzione migliore per ottimizzare la tenuta di strada, ma che avrebbe inevitabilmente inciso sul peso della vettura, sull'attrito e sui consumi.

Il motore della nuova Focus RS è ancora più potente e affidabile di quello della precedente edizione 2002. Si tratta di un turbo a benzina da 2.5 litri con una potenza massima di 305 CV e un picco di coppia di 440 Nm, fra i 2.300 e i 4.500 giri al minuto. Presenta parecchi miglioramenti, fra cui un collettore e un sistema di aspirazione ottimizzati per migliorare il raffreddamento e la ventilazione del motore e un turbocompressore più ampio, che genera il 35% di potenza in più rispetto alla Focus ST.

Come domare la coppia

Il valore di coppia massima è il più elevato mai raggiunto da una vettura marchiata RS, con un aumento del 38% rispetto alla pur brillante ST. Per evitare interferenze sullo sterzo è stato necessario adottare alcuni accorgimenti: il primo è costituito da un differenziale a slittamento limitato, denominato Quaife Automatic Torque Biasing, già presente sulla versione 2002, ma ottimizzato dal Team RS per questa nuova edizione con cambio a sei velocità.

L'altra novità di rilievo sono le sospensioni con sistema RevoKnuckle, ovvero un McPherson con geometria ottimizzata per ridurre i problemi indotti dall'impatto della coppia sulla sterzata. Mentre le tradizionali sospensioni McPherson sono costituite da un unico blocco, con le funzioni di guida verticale e di sterzo riunite nel montante col gruppo molla/ammortizzatore, col sistema RevoKnuckle solo una parte delle sospensioni è fissata al montante, mentre l'altra segue la sterzata della macchina.

Quaife e RevoKnuckle insieme, permettono alla Focus RS di sfoderare un'ottima tenuta di strada in tutte le situazioni conservando prestazioni da fuoriclasse: da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi e 263 km/h di velocità massima. I consumi sono relativamente bassi per un'auto con queste caratteristiche: 9,4 litri ogni 100 km/h nel ciclo combinato, con emissioni di CO2 di 225 g/km.

Altro su Ford Focus

Ford Focus RS: la prova su strada e in pista
Prove su strada

Ford Focus RS: la prova su strada e in pista

Con il Drift Mode per guidare alla Ken Block: abbiamo provato la nuova Ford Focus RS in pista.

Ford Focus RS HPE400 by Hennessey: tuning da 405 CV
Tuning

Ford Focus RS HPE400 by Hennessey: tuning da 405 CV

Una nuova elaborazione per la versione high performance di Focus: la factory texana aggiunge 40 CV al 2.3 EcoBoost di Ford Focus RS.

Focus RS500: sarà ancora più estrema
Anteprime

Focus RS500: sarà ancora più estrema

La vettura, derivata dalla Focus RS, dovrebbe avere circa 400 CV.