Nuova Mini Cabrio 2016: le immagini ufficiali

La variante di carrozzeria più chic della terza generazione della Mini guadagna una sofisticata capote elettrica e due roll-bar a scomparsa.

Nuova Mini Cabrio 2016: le immagini ufficiali

di Francesco Donnici

23 ottobre 2015

La variante di carrozzeria più chic della terza generazione della Mini guadagna una sofisticata capote elettrica e due roll-bar a scomparsa.

La gamma della nuova generazione della Mini si allarga con il debutto della sua variante più prestigiosa e modaiola, ovvero la nuova Mini Cabrio 2016, pronta al debutto in anteprima mondiale fissato per il prossimo 30 ottobre al Salone di Tokyo 2015.

Giunta alla terza generazione  – per quanto riguarda la serie “moderna” sotto il Gruppo Bmw – la Mini Cabrio 2016 risulta lunga 3.821 millimetri, larga 1.727 mm e alta 1.415 mm, il che significa 98 millimetri più lunga, 44 mm più larga e 5 mm più alta della generazione che va a sostituire, inoltre anche il passo è aumentato di ben 28 mm, a tutto vantaggio dell’abitabilità interna – in particolare quella posteriore –  considerata sempre un punto debole delle Mini. Lo spazio dedicato ai bagagli risulta maggiore del 25%, raggiungendo i 215 litri con la capote chiusa e i 160 litri con il tetto aperto.

L’estetica ricalca il design riuscito della versione chiusa , mentre tra le novità più interessanti troviamo il tetto elettrico caratterizzato da una capote in stoffa che viene ripiegato sopra il vano bagagli, inoltre quest’ultima può essere personalizzata con la grafica dell’Union Jack. Il meccanismo elettrico permette di aprire il tetto in appena 18 secondi, anche in movimento, fino ad una velocità di 30 km/h. I nuovi roll-bar posteriori non sono più fissi come sulle precedenti versioni, ma permettono una  fuoriuscita automatica, mentre dal punto di vista estetico, troviamo due inedite livree esterne battezzate Caribbean Aqua e Melting Silver.

Entrati nell’abitacolo non si può che apprezzare la tecnologica plancia della Mini, caratterizzata da uno sviluppo orizzontale e dai classici elementi circolari dal sapore retrò. A parte l’inedito rivestimento in pelle Chester, disponibile in Malt Brown, gli accostamenti cromatici e il sistema luci a LED (optional) sono i medesimi della versione due volumi. Non mancano inoltre lo schienale dei sedili posteriori  ribaltabile in modo separato, l’apertura di carico passante di maggiori dimensioni e la pratica funzione Easy-Load.  Il comfort e l’intrattenimento possono essere incrementati da una serie di accessori e dispositivi disponibili a richiesta, tar cui segnaliamo: i sedili riscaldabili, il climatizzatore elettronico  bi-zona, il sistema di navigazione satellitare Professional e il dispositivo d’infotainment MINI Connected.

Al momento del debutto, la  nuova Mini Cabrio risulta disponibile con tre motorizzazioni: il 1.5 litri tre cilindri a benzina da 136 CV dedicato alla Mini Cooper Cabrio, seguito dal 2.0 litri benzina quattro cilindri da 192 CV della versione sportiva Mini Cooper S Cabrio, mentre sul fronte dei diesel troviamo il 3 cilindri 1.5 litri da 116 CV della Mini Cooper D Cabrio. Tutte le versioni sono abbinate al cambio manuale a sei marce, in alternativa si può scegliere l’automatico Steptronic a 6 rapporti che sulla Cooper S viene dotato di paddle al volante. In un secondo momento, la gamma della Mini Cabrio si allargherà con  la versione “One” dotata del motore benzina 1.2 litri da 101 CV,  la versione diesel Cooper SD  con il 2.0 litri da 168 CV e la variante a benzina top di gamma  “ John Cooper Works” dotata dell’unità benzina 2.0 litri turbo da 228 CV.

 

 

No votes yet.
Please wait...