Ermini Seiottosei al Salone di Ginevra 2014

Lo storico marchio fiorentino farà il suo ritorno sulla scena internazionale in occasione del prossimo salone svizzero.

Ermini Seiottosei al Salone di Ginevra 2014

di Francesco Donnici

13 febbraio 2014

Lo storico marchio fiorentino farà il suo ritorno sulla scena internazionale in occasione del prossimo salone svizzero.

Lo storico marchio Ermini farà il suo ritorno sulla scena mondiale in occasione del prossimo Salone di Ginevra 2014, dove presenterà la nuova barchetta Seiottosei.

La Ermini divenne celebre in tutto il mondo grazie alle leggendarie “barchette sport” che nell’Italia degli anni ’50 hanno raggiunto numerosi successi nelle più importanti gare stradali della storia dell’automobilismo sportivo, come la Mille Miglia o la Targa Florio. Il rinnovato marchio presenterà in occasione della kermesse svizzera una inedita sportiva stradale con le medesime caratteristiche delle sue progenitrici abbinate a soluzioni tecniche all’avanguardia.

La Seiottosei sfrutta un leggerissimo telaio tubolare di derivazione strettamente agonistica – realizzato in collaborazione con la Osella engineering – che si distingue per la struttura in acciaio speciale elettrosaldato, capace di assicurare un elevata rigidità torsionale, oltre ad avere la caratteristica autoportanza del retrotreno. Lunga 4,10 metri e larga ben 1.85 metri, la vettura pesa solamente 686 kg (cifra che contraddistingue il nome del modello) e risulta abbinata ad un compatto propulsore 2.0 litri turbo, in grado di sprigionare 280 CV. Grazie a questa combinazione, il rapporto peso-potenza raggiunge l’incredibile valore di 2,45 KG/CV, capace di far schizzare la vettura da 0 a 100 km/h in appena 3,6 secondi. Per ottenere una massa così contenuta è stato fatto un largo uso di fibra di [glossario:carbonio] nella carrozzeria, inoltre sono stati utilizzati componenti di provenienza racing, come il cambio sequanziale a sei rapporti, i freni e gli ammortizzatori.

La semplicità costruttiva della Ermini Seiottosei offre il vantaggio di una manutenzione facile ed economica, inoltre il peso ridotto della vettura permette di ottenere consumi ed emissioni inquinanti veramente contenuti. La Seiottosei sarà inoltre un auto molto esclusiva, considerando che verrà prodotta in un tiratura limitata di appena 46 esemplari.